Login   Iscriviti    Portale ilVolo.it    Indice Forum    Aerofan.it PhotoGallery    Cerca    FAQ    Regolamento

Il meteo su Lewes

Indice  »  Spotters and Aviation Fans Area  »  Photography Techniques



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 27/08/2008, 10:05 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 1756
Località: bcn
Età: 44
tra tanti appassionati di volo e di foto, spero che qualcuno possa aiutarmi a risolvere qualche dubbio sulle foto aeree...
premessa: la mia ignoranza è abissale :mrgreen:
vado:

che cosé che mi dá la scala di una foto aerea?
l'altezza del volo? il GSD? la loro combinazione?

o il GSD, come dice il suo nome Ground Sample Distance, è una combinazione tra la precisione della macchina fotografica e la quota del volo?

:grazie:


ps: spero di aver azzaccato la sezione esatta!

_________________
eva

Invictus
Out of the night that covers me, Black as the pit from pole to pole, I thank whatever gods may be For my unconquerable soul.
In the fell clutch of circumstance I have not winced nor cried aloud. Under the bludgeonings of chance My head is bloody, but unbowed.
Beyond this place of wrath and tears Looms but the Horror of the shade, And yet the menace of the years Finds and shall find me unafraid.
It matters not how strait the gate, How charged with punishments the scroll, I am the master of my fate: I am the captain of my soul.

William Ernest Henley


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 27/08/2008, 19:31 
Turbomachinery Fluid Dynamics Engineer
Turbomachinery Fluid Dynamics Engineer
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 17/03/2008
Messaggi: 9310
Località: Location Independent
Età: 44
Da come ho capito dovrebbe dartela la GSD.

Ho trovato questo sito di FAC sull'aerofotogrammetria:
http://www.nzam.com/faqs.asp?id=faqs
E questa e' la definizione di GSD che da:
Ground Sample Distance (GSD) refers to the size of the pixels in a digital orthophoto, expressed in ground units. For example, if an orthophoto has a 1.0 m GSD, each pixel represents a ground area measuring 1 m x 1 m.

_________________
'One fled, one dead, one sleeping in a gold bed' OLD RIME

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 28/08/2008, 17:43 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 1756
Località: bcn
Età: 44
grazie!
io ero finita in un sito cileno e con il loro modo di scrivere un po' aulico mi avevano creato ancora più caos.
comunque il gsd alla fine ti dà l'errore e la scala: non manca niente! :D

_________________
eva

Invictus
Out of the night that covers me, Black as the pit from pole to pole, I thank whatever gods may be For my unconquerable soul.
In the fell clutch of circumstance I have not winced nor cried aloud. Under the bludgeonings of chance My head is bloody, but unbowed.
Beyond this place of wrath and tears Looms but the Horror of the shade, And yet the menace of the years Finds and shall find me unafraid.
It matters not how strait the gate, How charged with punishments the scroll, I am the master of my fate: I am the captain of my soul.

William Ernest Henley


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 28/08/2008, 17:54 
R&D Technician
R&D Technician
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 2973
Località: Milano
Età: 47
Black Magic ha scritto:
...if an orthophoto has a 1.0 m GSD, each pixel represents a ground area measuring 1 m x 1 m.[/i]


Forse sta chiedendo come si assegna il valore GSD...

Avevo visto in passato delle apparecchiature Linhof, ma ora non ricordo bene. Mi sembra che per ogni lastra (pellicola piana) venisse registrato il valore letto su un apposito telemetro. Dopodichè bastava applicare la solita relazione focale/dimensioni del supporto/soggetto: per prendere le misure si metteva la pellicola sotto un microscopio contalinee.

_________________
Andrea

Immagine Immagine Immagine Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 28/08/2008, 18:19 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 1756
Località: bcn
Età: 44
Otaku ha scritto:
Black Magic ha scritto:
...if an orthophoto has a 1.0 m GSD, each pixel represents a ground area measuring 1 m x 1 m.[/i]


Forse sta chiedendo come si assegna il valore GSD...

Avevo visto in passato delle apparecchiature Linhof, ma ora non ricordo bene. Mi sembra che per ogni lastra (pellicola piana) venisse registrato il valore letto su un apposito telemetro. Dopodichè bastava applicare la solita relazione focale/dimensioni del supporto/soggetto: per prendere le misure si metteva la pellicola sotto un microscopio contalinee.


però gsd non riguarda solo il digitale?
ho pensato che data una quota di volo media impostassero la risoluzione della macchina in modo da ottenere il gsd richiesto.
quando compro vecchie foto aeree, invece, mi danno semplicemente la scala (che suole essere orribile, tipo 1:23000) ed io ho sempre pensato che dipendesse solo dall'altezza del volo.

_________________
eva

Invictus
Out of the night that covers me, Black as the pit from pole to pole, I thank whatever gods may be For my unconquerable soul.
In the fell clutch of circumstance I have not winced nor cried aloud. Under the bludgeonings of chance My head is bloody, but unbowed.
Beyond this place of wrath and tears Looms but the Horror of the shade, And yet the menace of the years Finds and shall find me unafraid.
It matters not how strait the gate, How charged with punishments the scroll, I am the master of my fate: I am the captain of my soul.

William Ernest Henley


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 28/08/2008, 19:00 
R&D Technician
R&D Technician
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 2973
Località: Milano
Età: 47
evaSart ha scritto:
Otaku ha scritto:
Black Magic ha scritto:
...if an orthophoto has a 1.0 m GSD, each pixel represents a ground area measuring 1 m x 1 m.[/i]


Forse sta chiedendo come si assegna il valore GSD...

Avevo visto in passato delle apparecchiature Linhof, ma ora non ricordo bene. Mi sembra che per ogni lastra (pellicola piana) venisse registrato il valore letto su un apposito telemetro. Dopodichè bastava applicare la solita relazione focale/dimensioni del supporto/soggetto: per prendere le misure si metteva la pellicola sotto un microscopio contalinee.


però gsd non riguarda solo il digitale?
ho pensato che data una quota di volo media impostassero la risoluzione della macchina in modo da ottenere il gsd richiesto.
quando compro vecchie foto aeree, invece, mi danno semplicemente la scala (che suole essere orribile, tipo 1:23000) ed io ho sempre pensato che dipendesse solo dall'altezza del volo.


E' sempre un fatto geometrico: data una certa focale, a una certa distanza di ripresa un soggetto di x dimensioni risulta occupare tot millimetri sul supporto (pellicola, lastra o sensore).
La scala è un passo successivo: su una cartolina ti puoi divertire a misurare col righello, su un rilievo topografico, quando bisogna misurare con precisione, ci vuole il contafili o un microscopio.
Non seguo molto il campo della fotografia digitale, ma nei formati grandi il digitale si usa ancora di rado, anche perchè i dorsi oltre i 100 megapixel* in genere sono a scansione, non producono fotogrammi istantanei.
Il digitale lo usano i militari durante le ricognizioni, già da Desert Storm, ma è ricognizione, non aerofotogrammetria.
Ti do il link di Geovision, che è piuttosto interessante. Loro usano la pellicola, con postproduzione digitale.

Geovision

Link Linhof: link
Le conoscete tutti le Linhof, vero? :diablo:


*Un fotogramma 23x23 contiene circa 800 milioni di granuli di alogenuro di argento. Ansel Adams quando ingrandiva i suoi panorami ripresi in formato 8x10 (pollici, non millimetri :twisted: ) vedeva sulle foglie degli alberi sullo sfondo i buchi lasciati dagli insetti...

_________________
Andrea

Immagine Immagine Immagine Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 29/08/2008, 17:20 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 1756
Località: bcn
Età: 44
grazie per la pagina di geovision!

ma che cos'è un "dorso"?

nel frattempo ho scoperto che sì hanno usato una macchina digitale: digital UltraCam-D della Vexcel. per ora mi hanno passato più di 800 foto non trattate e li sto odiando... spero che presto mi facciano avere una bella altimetria e poi vedremo se i loro 10 cm di GSD sono veri! :mrgreen:

Otaku ha scritto:
Le conoscete tutti le Linhof, vero? :diablo:

confermo ancora una volta la mia ignoranza in materia di foto... :oops:

un'altra cosuccia: sul sito dei tipi che hanno fatto le foto (http://www.azimutsa.com, parlano anche degli aerei che utilizzano e, ad esempio, scrivono questo:
Avión bimotor turbohélice presurizado CESSNA 421, equipado para vuelo instrumental con piloto automático y sistema de navegación GPS, matricula EC-ILM, con un techo de 30.000 pies.

ma volano realmente senza pilota o stanno facendo i grossi?

_________________
eva

Invictus
Out of the night that covers me, Black as the pit from pole to pole, I thank whatever gods may be For my unconquerable soul.
In the fell clutch of circumstance I have not winced nor cried aloud. Under the bludgeonings of chance My head is bloody, but unbowed.
Beyond this place of wrath and tears Looms but the Horror of the shade, And yet the menace of the years Finds and shall find me unafraid.
It matters not how strait the gate, How charged with punishments the scroll, I am the master of my fate: I am the captain of my soul.

William Ernest Henley


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 29/08/2008, 18:50 
R&D Technician
R&D Technician
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 2973
Località: Milano
Età: 47
evaSart ha scritto:
grazie per la pagina di geovision!

ma che cos'è un "dorso"?







Dunque... il dorso... :scratch:

Una macchina fotografica "normale" di solito contiene già il supporto, ovvero il sensore: può essere il sensore digitale che tutti conosciamo, oppure il vecchio sensore chimico: la pellicola. Oggi le reflex a pellicola non si usano quasi più, quindi si avviano a diventare strumenti obsoleti. Di sicuro erano strumenti piuttosto rigidi operativamente: potevi scegliere che pellicola usare, però, ad esempio, non potevi interromperla a metà, usarne una diversa, e poi tornare a finire quella di prima. Nè potevi metterci dentro un supporto Polaroid per visualizzare subito il risultato.
Anche le reflex digitali sono piuttosto rigide, questa volta dal punto di vista dell'upgrading: se mi compro una macchina da 10 megapixel, sempre dieci sono, anche quando l'evoluzione porterà risoluzioni più elevate. Posso cambiare gli obiettivi, ma non il sensore; se voglio salire di risoluzione mi tocca venderla e prenderne un'altra.

Orbene :mrgreen: , le macchine di grande formato non sono fatte così: quando vengono definite in inglese "camera" vuol dire letteralmente camera (obscura): una scatola vuota, niente obiettivo, niente ausili per l'inquadratura, niente sensore o rocchetti per la pellicola... niente, a parte vari buchi e attacchi.
Questa è una macchina grande formato da sola:
Immagine
Qui si vede il vetro di messa a fuoco, quello quadrettato, già montato, altrimenti puoi farci passare attraverso un braccio, non c'è niente!

Questa è una macchina a medio formato in visione esplosa:
Immagine


di per sè contiene solo lo specchio, poi davanti si monta l'obiettivo (da scegliere), sopra si monta il sistema di mira, a pozzetto o pentaprisma (da scegliere), e dietro si mette...



Il dorso

Immagine

Il dorso non è altro che un contenitore che presenta esattamente sul piano focale il materiale sensibile, ovvero, il sensore. Anch'esso è da scegliere: qui sopra vedi un dorso per pellicola 120.
Questo sotto, un po' in piccolo, è un dorso Polaroid:
Immagine

fa delle foto immediate, serviva, quando non c'era il digitale, per vedere subito il risultato: metti che, fatta la ripresa, smonti l'intero set di posa, la modella va via, carichi le attrezzature sul furgone, e poi quando sviluppi le foto, non vanno bene... cosa fai, ritorni col furgone, rimonti tutto, richiami la modella...? :P
Basta fare una polaroid, ha caratteristiche uguali alla pellicola e permette di predire il risultato in modo sicuro. Le Polaroid più grandi hanno una qualità sufficiente per poter essere usate anche come copia di sicurezza, nel caso lo scatto "vero" vada perduto.

E infine, arrivano i dorsi digitali, questo è un Betterlight da 140 megapixel:

Immagine

Ha grande risoluzione (e grande costo, decine di migliaia di euro), ma lavora a scansione, cioè passa i pixel a uno ad uno, non è istantaneo. E così questo lungo post si ricongiunge a quello più sopra: i dorsi digitali "belli" sono a scansione.
Morale: le macchine a grande formato non sono nè digitali, nè a pellicola: dipende cosa ci attacchi dietro.

_________________
Andrea

Immagine Immagine Immagine Immagine


Ultima modifica di Otaku su 29/08/2008, 18:57, modificato 1 volte in totale.

Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 29/08/2008, 18:56 
Turbomachinery Fluid Dynamics Engineer
Turbomachinery Fluid Dynamics Engineer
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 17/03/2008
Messaggi: 9310
Località: Location Independent
Età: 44
Otaku ha scritto:

Link Linhof: link
Le conoscete tutti le Linhof, vero? :diablo:

:roll: no ma sono magnifiche!!!

:grazie: Ota, anche per le cose interessanti che hai spiegato nell'ultimo post!

PS a me le digitali stanno particolarmente sul c**** e per le foto a cui tengo uso ancora la pellicola.
Guardare le foto fatte sulla pellicola e' un po' come ascoltare il vinile; un Cd non e' mai la stessa cosa.

_________________
'One fled, one dead, one sleeping in a gold bed' OLD RIME

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 29/08/2008, 19:31 
R&D Technician
R&D Technician
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 2973
Località: Milano
Età: 47
Grazie Black, ma sono anche un po' minchione: ho lasciato fuori le pellicole piane (o lastre). :cry:
Qui (link) vedete lastre di varie dimensioni... chi ha maggiore spirito di osservazione noterà che tutte hanno una piccola tacca sui bordi: è per distinguere a tatto la parte giusta... vanno caricate al buio! :viola: Oppure, quando si è all'aperto, bisogna cacciare tutto (dorso, lastra ancora imbustata nell'alluminio, volet) dentro una camera oscura portatile (un saccone nero opaco con un'apertura a zip per mettere il tutto, più i buchi per infilare le braccia) e montare la lastra nel dorso... inutile dire che io mi impiccio anche provando VEDENDOCI con la luce accesa! :evil:

Per quanto riguarda le reflex a pellicola, mi piacciono molto, anche se non mi piacciono i rullini. Questa è la mia preferita...

Immagine

Questa è forse la reflex più bella della storia, basti pensare che solo nel rocchetto di trascinamento ha cinque cuscinetti...
Chi la usava per fotografare in zone di guerra in Africa, ma anche alla Parigi-Dakar, ricorda bene che spesso, mentre la scaricava, usciva un mucchietto di sabbia assieme alla pellicola, ma la FM2 continuava a funzionare! Così come funzionava dopo essere caduta, o a 40 gradi sottozero (ma spesso l'operatore, appoggiandoci la guancia per mirare ci rimaneva attaccato :| ).
La macchina è bellissima, purtroppo, secondo me, i rullini 35mm non hanno una qualità sufficiente: una foto fatta in 35mm si vede che è fatta in 35mm, e questa, a mio avviso, è una condanna senza appello... penso che le digitali di oggi siano preferibili.

Invece, le pellicole grandi -e per grandi intendo almeno 6x9, ma ancora meglio 10x12- mi piacciono senza riserve, per adesso più del digitale... Purtroppo, dimensioni e pesi sono tipo anguria! :mrgreen:
Qui vedete la Linhof 679, che è considerata di dimensioni abbastanza contenute nel suo genere...


Immagine



P.S.
Nonostante la "fisarmonica" molto old style, non è una macchina antica: il soffietto serve per permettere i basculaggi e i decentraggi. Adesso è tutta storta** per mostrare i movimenti, ma quando si fotografa la regolazione base è legata all'ortogonalità: tra le piastre e rispetto all'andamento della gravità; le ben tre bolle che potete notare (i cubetti di plexiglass verde) servono per le foto di architettura.

**Perchè è articolata??? risposta

_________________
Andrea

Immagine Immagine Immagine Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 01/09/2008, 11:57 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 1756
Località: bcn
Età: 44
:grazie: ota!!!

sei stato un tesoro a spiegare tutte queste cose :omaggio:

ora me le studio per bene :libro: (poi, casomai, torno all'attacco :twisted: )

_________________
eva

Invictus
Out of the night that covers me, Black as the pit from pole to pole, I thank whatever gods may be For my unconquerable soul.
In the fell clutch of circumstance I have not winced nor cried aloud. Under the bludgeonings of chance My head is bloody, but unbowed.
Beyond this place of wrath and tears Looms but the Horror of the shade, And yet the menace of the years Finds and shall find me unafraid.
It matters not how strait the gate, How charged with punishments the scroll, I am the master of my fate: I am the captain of my soul.

William Ernest Henley


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 02/09/2008, 9:41 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 18/03/2008
Messaggi: 13816
Età: 53
Mitica la FM2! Bravo Ota!

_________________
Franco

http://www.aeroclubpadova.it
http://www.voloavelapadova.it
JetPhotos.Net, Spotting Group ilVolo.it

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 02/09/2008, 23:40 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 12/07/2008
Messaggi: 122
quante nozioni preziose ed interessanti, grazie.

_________________
http://www.i-enry-aviation.it


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: fotogrammetria aerea
 Messaggio Inviato: 04/09/2008, 19:34 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 2166
Località: Cagliari
Età: 44
Interessantissime come sempre!!!!

:grazie: :otaku:

_________________
Riccardo Immagine ImmagineImmagine

http://www.flickr.com/photos/k0d3x/


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ] 

Indice  »  Spotters and Aviation Fans Area  »  Photography Techniques


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: