Login   Iscriviti    Portale ilVolo.it    Indice Forum    Aerofan.it PhotoGallery    Cerca    FAQ    Regolamento

Il meteo su Washington

AVIATION TOP 100 - www.avitop.com Avitop.com

Indice  »  Volare senza paura - Fondata da Luca Evangelisti  »  Il Vaso di Pandora

 

 


Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 12/05/2010, 18:04 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 28/04/2010
Messaggi: 229
http://www.corriere.it/esteri/10_maggio...aabe.shtml

Vorrei chiedere riguardo a questo incidente: come si fa a mancare la pista in atterraggio se non ci sono condizioni meteo come nebbia ecc...


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 12/05/2010, 18:51 
Turbomachinery Fluid Dynamics Engineer
Turbomachinery Fluid Dynamics Engineer
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 17/03/2008
Messaggi: 9305
Località: Location Independent
Età: 43
Perdonami, ma non ho capito cosa ti porta a concludere sulla causa dell'incidente a neanche 24h dall'accaduto... :roll:

_________________
'One fled, one dead, one sleeping in a gold bed' OLD RIME

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 12/05/2010, 19:10 
R&D Technician
R&D Technician
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 2971
Località: Milano
Età: 46
MarcoIann ha scritto:
http://www.corriere.it/esteri/10_maggio_12/tripoli-aereo-morti-libia_107976c8-5d94-11df-8e28-00144f02aabe.shtml

Vorrei chiedere riguardo a questo incidente: come si fa a mancare la pista in atterraggio se non ci sono condizioni meteo come nebbia ecc...



Adesso proviamo a leggere insieme l'articolo che hai linkato:

"TRIPOLI- È esploso durante l'atterraggio, mancando la pista di appena un metro, e si è totalmente disintegrato..."


Era un metro troppo alto?
Era un metro troppo a destra?
Un metro troppo a sinistra?
E QUINDI A CAUSA DI QUESTO SI E' RIDOTTO IN BRICIOLE???

Fai una bella cosa: la prossima volta che pubblicano un articolo finanziario sugli investimenti, li segui alla lettera, impegnandoti pure la casa... tanto l'articolo avrà sicuramente ragione, no?

_________________
Andrea

Immagine Immagine Immagine Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 12/05/2010, 21:22 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 29/05/2009
Messaggi: 557
Località: D come Domodossola
E' l'articolo dal quale ho appreso dell'incidente, ma già alla seconda riga, pur da povero passeggero ignorante quale sono, avevo almeno un paio di dubbi circa la descrizione dei fatti e soprattutto sulla loro concatenazione - ovviamente arbitraria perché lanciarsi in ipotesi del genere alle 9 quando l'incidente è successo alle 6 mi sembra quanto meno azzardato. Senza contare altre considerazioni (sempre le solite peraltro).

_________________
http://my.flightmemory.com/buran73
Non esistono sogni, ma obiettivi che richiedono molto tempo, pazienza e determinazione per essere raggiunti. Chi la dura la vince!


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 12/05/2010, 22:54 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 29/12/2009
Messaggi: 245
Località: Fiumicino
Età: 46
É per questo che, ogni volta che accadono tragedie simili, dovremmo cercare di tenere un pò di più i ditini fermi, se non esclusivamente per riportare quanto citato da organi di stampa attendibili (ansa, dedalo, ht, avh, ecc.).
Mai e poi mai cimentarsi in elucubrazioni mentali su possibili cause tecniche, dinamiche o errori umani, primo perchè per quello ci sono apposite squadre di professionisti ben più skilled di noi e secondo perchè è semmai impossibile individuare l'unica chiave di volta responsabile del disastro e questo anche dopo parecchi mesi dall'evento.
In aviazione non esiste mai un fattore singolo individuabile, da poter essere inserito in pianificazione, ma sempre una concatenazione di eventi.

Semmai un pensiero di cordoglio per i familiari delle vittime, ma anche quello ahimè, forse è meglio esprimerlo in silenzio.

_________________
Stefano


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 13/05/2010, 7:47 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 18/03/2008
Messaggi: 13816
Età: 52
MarcoIann ha scritto:
http://www.corriere.it/esteri/10_maggio_12/tripoli-aereo-morti-libia_107976c8-5d94-11df-8e28-00144f02aabe.shtml

Vorrei chiedere riguardo a questo incidente: come si fa a mancare la pista in atterraggio se non ci sono condizioni meteo come nebbia ecc...


Non devi fidarti, come detto da altri, di quanto leggi su un giornale non specializzato. Sinceramente, cosa significa "mancare la pista di appena un metro"? Un metro... stiamo parlando di piste lunghe chilometri e di aerei grandi decine di metri. Solo il fatto di aver utilizzato una unità di misura di un metro rende l'idea del pressapochismo di chi ha scritto. Avessero scrito "qualche decina di metri" avrebbe avuto più senso, almeno per definire una possibile zona di impatto.

_________________
Franco

http://www.aeroclubpadova.it
http://www.voloavelapadova.it
JetPhotos.Net, Spotting Group ilVolo.it

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 13/05/2010, 10:27 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 28/04/2010
Messaggi: 229
Non riesco mai a capire quando c'è un incidente aereo perchè non ci sono mai notizie chiare e spigazioni scientifiche precise: perchè è molto complesso oggettivamente anche per gli addetti comprendere queste cause, o è il sistema-informazione-mediatico che è poco chiaro?


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 13/05/2010, 10:49 
IT Support & Ops
IT Support & Ops
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 4099
Località: Winterthur (ZH)
Età: 47
MarcoIann ha scritto:
Non riesco mai a capire quando c'è un incidente aereo perchè non ci sono mai notizie chiare e spigazioni scientifiche precise: perchè è molto complesso oggettivamente anche per gli addetti comprendere queste cause, o è il sistema-informazione-mediatico che è poco chiaro?


Avere spiegazioni chiare prima che si concluda una fase investigativa mi sembra una pretesa poco realizzabile.

I mass media, a quanto mi risulta, hanno lo scopo di creare profitto; questo risultato lo ottengono vendendo copie o attirando audience (entrambe le cose permettono di vendere piu' cari gli spazi pubblicitari, da cui deriva buona parte della revenue); per vendere copie o avere ascolti non serve un linguaggio preciso, serve un linguaggio che spettacolarizzi e crei sensazione/impressione/shock.

_________________
Cordiali saluti/Best regards/Mit freundliche Grüßen,
andrea
Software Sorcery Specialist


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 13/05/2010, 10:52 
Turbomachinery Fluid Dynamics Engineer
Turbomachinery Fluid Dynamics Engineer
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 17/03/2008
Messaggi: 9305
Località: Location Independent
Età: 43
Perchè il pubblico vuole 'tutto e subito' e invece 'tempi brevi' e 'accuratezza scientifica' messi nella stessa frase non danno un risultato tecnicamente accettabile.
La memoria del popolo è di brevissima durata (posso portare numerosi esempi, per lo più non aeronautici...)
Quando le cose vengono concluse...ormai è caduto l'oblio.
Ecco il Report finale dell'incidente avvenuto al B777 BA presso Heathrow il 17 Gennaio 2008. Il report finale è stato emesso a Gennaio 2010, quando l'attenzione della massa era focalizzata su chissà quale scottante novità.

_________________
'One fled, one dead, one sleeping in a gold bed' OLD RIME

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 13/05/2010, 11:43 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 19/08/2009
Messaggi: 471
Località: 125,5
Età: 53
Sottoscrivo le parole di black magic: per fare una indagine seria su un incidente aereo (ma su qualsiasi altro evento) occorre un tempo molto più lungo di quello che i media sono disposi ad aspettare e questo induce molto spesso la gente a credere che non esistano notizie chiare nè spiegazioni scientifiche. Invece queste esistono sempre e quasi sempre (il quasi è dovuto ai casi in cui è impossibile recuperare l'aereo incidentato) vengono raggiunte e condivise nel mondo aeronautico.

_________________
Voi che dite? Non serve? Lo so, bella scoperta.
Perché battersi solo se la vittoria è certa?
Più bello quando è inutile, tra scoppi di scintille!
Chi sono tutti quelli? Ah, ma siete mille e mille.
Ah, sì, vi riconosco, nemici miei in consesso.
Menzogna, Codardia, Doppiezza, Compromesso…
Lo so che alla fin fine voi mi darete il matto.
Che importa, io mi batto, io mi batto, io mi batto!


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 13/05/2010, 12:26 
Civil & military Supplier/Tech
Civil & military Supplier/Tech
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 03/05/2008
Messaggi: 3342
Età: 57
MarcoIann ha scritto:
Non riesco mai a capire quando c'è un incidente aereo perchè non ci sono mai notizie chiare e spigazioni scientifiche precise: perchè è molto complesso oggettivamente anche per gli addetti comprendere queste cause, o è il sistema-informazione-mediatico che è poco chiaro?


La seconda che hai scritto...

Sulla prima, invece, le spiegazioni vengono fornite o parzialmente, ad indagine in corso o comunque al loro termine che può durare anche svariati mesi come nel caso citato in questo 3d...

Non è necessario invece attendere la conclusione delle indagini per capire che quanto scrive "La Stampa" è errato: "si è schiantato in pista"...

A dimostrare che neppure hanno dedicato 30 secondi all'osservazione del filmato linkato e/o delle immagini che fanno il giro del web. Terreno nudo e costruzioni a pochi metri di distanza (che in una pista ovviamente npon ci sono). Quindi: scrivere per il solo scopo di vendere, tanto la copia di quotidiano riportante l'informazione errata è già stata venduta e pagata... e domani è un altro giorno (come celebrava un famoso lungometraggio...)

_________________
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio è obbligatorio!

Immagine Immagine Immagine
What goes up, must come down.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 13/05/2010, 15:37 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 28/04/2010
Messaggi: 229
Lo so. purtroppo i media sono molto grossolani. Quante volte ad esempio dicono "uragano" al posto di "tornado" e non so quanti altri strafalcioni ogni volta che parlano di qualche argomento meteorologico (che è la materia che studio per passione). Non oso immaginare quindi quando accade un incidente aereo: probabilmente sono loro stessi (giornalisti) che non comprendono i termini scientifici di quanto accaduto


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 13/05/2010, 15:38 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/02/2010
Messaggi: 456
Località: Cerea (VR)
Età: 56
Otaku ha scritto:
Fai una bella cosa: la prossima volta che pubblicano un articolo finanziario sugli investimenti, li segui alla lettera, impegnandoti pure la casa... tanto l'articolo avrà sicuramente ragione, no?


AlphaPapa ha scritto:
I mass media, a quanto mi risulta, hanno lo scopo di creare profitto; questo risultato lo ottengono vendendo copie o attirando audience


Black Magic ha scritto:
Perchè il pubblico vuole 'tutto e subito' e invece 'tempi brevi' e 'accuratezza scientifica' messi nella stessa frase non danno un risultato tecnicamente accettabile.
La memoria del popolo è di brevissima durata (posso portare numerosi esempi, per lo più non aeronautici...)
Quando le cose vengono concluse...ormai è caduto l'oblio.


Quote collettivo. :ok:

Ciao
Massimo

_________________
Ricordiamoci di comprare i croccantini per i voli domestici prima che la turbolenza severa ci metta in castigo.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 13/05/2010, 17:50 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 29/05/2009
Messaggi: 557
Località: D come Domodossola
MarcoIann ha scritto:
Lo so. purtroppo i media sono molto grossolani. Quante volte ad esempio dicono "uragano" al posto di "tornado" e non so quanti altri strafalcioni ogni volta che parlano di qualche argomento meteorologico (che è la materia che studio per passione).

Da appassionato ferroviario posso dire la stessa cosa. Non appena le conoscenze si approfondiscono è facile beccare i media in fallo . . .

_________________
http://my.flightmemory.com/buran73
Non esistono sogni, ma obiettivi che richiedono molto tempo, pazienza e determinazione per essere raggiunti. Chi la dura la vince!


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 13/05/2010, 18:50 
R&D Technician
R&D Technician
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 2971
Località: Milano
Età: 46
MarcoIann ha scritto:
Non riesco mai a capire quando c'è un incidente aereo perchè non ci sono mai notizie chiare e spigazioni scientifiche precise: perchè è molto complesso oggettivamente anche per gli addetti comprendere queste cause, o è il sistema-informazione-mediatico che è poco chiaro?


Be', a me è arrivato l'anno scorso un report dettagliato (oltre 400 pagine) di un incidente avvenuto nel 2006. Pensi che a distanza di tre anni qualche TG ne abbia riportato le conclusioni?

_________________
Andrea

Immagine Immagine Immagine Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda su incidente aereo Tripoli
 Messaggio Inviato: 13/05/2010, 20:36 
Turbomachinery Fluid Dynamics Engineer
Turbomachinery Fluid Dynamics Engineer
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 17/03/2008
Messaggi: 9305
Località: Location Independent
Età: 43
buran73 ha scritto:
MarcoIann ha scritto:
Lo so. purtroppo i media sono molto grossolani. Quante volte ad esempio dicono "uragano" al posto di "tornado" e non so quanti altri strafalcioni ogni volta che parlano di qualche argomento meteorologico (che è la materia che studio per passione).

Da appassionato ferroviario posso dire la stessa cosa. Non appena le conoscenze si approfondiscono è facile beccare i media in fallo . . .

In effetti succede un po' con tutte le discipline, perchè i media sono generalisti, per loro natura.
Io ragiono come il Marchese del Grillo (veramente era Gasperino il Carbonaro... :diablo: ) che parafrasato dice:
"Se tu m'imbrogli su quello che conosco...allora figuriamoci sul resto..."

_________________
'One fled, one dead, one sleeping in a gold bed' OLD RIME

Immagine


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ] 

Indice  »  Volare senza paura - Fondata da Luca Evangelisti  »  Il Vaso di Pandora


 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: