Login   Iscriviti    Portale ilVolo.it    Indice Forum    Aerofan.it PhotoGallery    Cerca    FAQ    Regolamento

Il meteo su Angleton

AVIATION TOP 100 - www.avitop.com Avitop.com

Indice  »  Flight Crews Area  »  Airline and commercial Flight Operations

 

 


Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 57 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 19/04/2013, 12:54 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 18/03/2008
Messaggi: 13816
Età: 55
Premetto che le considerazioni che faccio sono ovviamente legate all'unica conoscenza di volo che ho, quindi monomotori (a pistoni).

Uno dei detti dell'aviazione è che ci sono tre cose inutili:
- la benzina nelle taniche
- la quota sopra di te
- la pista dietro di te

Se non vado errato il flex takeoff (se ne è parlato qui: flex-takeoff-t9924.html) comporta un consumo di pista maggiore. Io sono abituato, anche su una pista di 3 km, a partire dal pettine (o anche prima...), non si sa mai.

Forse con un plurimotore si fanno considerazioni diverse.

_________________
Franco

http://www.aeroclubpadova.it
http://www.voloavelapadova.it
JetPhotos.Net, Spotting Group ilVolo.it

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 19/04/2013, 21:51 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3535
Età: 44
Se hai un 737, c'è bassa temperatura, non sei pesantissimo e parti magari da Malpensa dove ci sono 4km di pista, deratare conviene. La ragione principe del derating è la vita utile del motore, non tanto il consumo. Ha senso.

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 20/04/2013, 11:58 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 15084
Località: Dubai U.A.E:
Età: 62
Un esempio :B747-200F cargo da Malpensa alle ore 00.30 GMT. Temperatura 21°C. Riposizionamento su Bologna . Velivolo praticamente vuoto con solo 7000 Kg di cherosene.
Decollo con solo due motori al T/O Power e altri due al F/Idle e tutta la pista utilizzata. Minor consumo, minor stress termico dei motori e decollo per esasperazione !!!

....

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 21/04/2013, 18:48 
Military / Airline Pilot
Military / Airline Pilot
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 22/03/2008
Messaggi: 12317
Località: Roma e in giro per il mondo.
Età: 48
C'è anche il Tamagochi che decolla sempre in flex. Quindi oramai è una filosofia ben inserita nelle procedure normali di volo. Il "sacrificio" di pista val bene la maggiore vita utile dei motori in un mondo che non sa più dove risparmiare soldi

_________________
Volare è sempre meglio che lavorare!
Bombing - Duck
Il Nostro Tempo
7X

Immagine
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 21/04/2013, 22:38 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 03/07/2009
Messaggi: 792
Località: Roma
Età: 50
duck4 ha scritto:
C'è anche il Tamagochi che decolla sempre in flex. Quindi oramai è una filosofia ben inserita nelle procedure normali di volo. Il "sacrificio" di pista val bene la maggiore vita utile dei motori in un mondo che non sa più dove risparmiare soldi


:?
Tamagochi ?

_________________
"L'inizio è la metà di tutto." - Platone


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 22/04/2013, 7:49 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 05/10/2010
Messaggi: 193
Snap-On ha scritto:
Un esempio :B747-200F cargo da Malpensa alle ore 00.30 GMT. Temperatura 21°C. Riposizionamento su Bologna . Velivolo praticamente vuoto con solo 7000 Kg di cherosene.
Decollo con solo due motori al T/O Power e altri due al F/Idle e tutta la pista utilizzata. Minor consumo, minor stress termico dei motori e decollo per esasperazione !!!

....

Steve


Aspita, non conoscevo questa procedura!!!!! I motori lasciati in Idle sono gli esterni?


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 22/04/2013, 11:27 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3535
Età: 44
learningtofly ha scritto:
:?
Tamagochi ?


A320!

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 22/04/2013, 18:53 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 15084
Località: Dubai U.A.E:
Età: 62
giafoschi ha scritto:
Snap-On ha scritto:
Un esempio :B747-200F cargo da Malpensa alle ore 00.30 GMT. Temperatura 21°C. Riposizionamento su Bologna . Velivolo praticamente vuoto con solo 7000 Kg di cherosene.
Decollo con solo due motori al T/O Power e altri due al F/Idle e tutta la pista utilizzata. Minor consumo, minor stress termico dei motori e decollo per esasperazione !!!

....

Steve


Aspita, non conoscevo questa procedura!!!!! I motori lasciati in Idle sono gli esterni?


Io ho sempre visto il numero 1 e 4 a T/O Power e il 2 e 3 a F/Idle.

...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 22/04/2013, 20:26 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3535
Età: 44
Dev'essere una procedura per il "classic". Il "400" derata in tutti e 4.

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 23/04/2013, 11:53 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 03/07/2009
Messaggi: 792
Località: Roma
Età: 50
Snap-On ha scritto:
Io ho sempre visto il numero 1 e 4 a T/O Power e il 2 e 3 a F/Idle.


1 e 4 sono gli esterni, se non sbaglio.
In questo caso se uno dei due piantasse ci sarebbe un bel momento imbardante da gestire...
Mi chiedo per quale motivo preferiscano gli esterni agli interni. :?

Snap-On ha scritto:
...e decollo per esasperazione !!!

:D

_________________
"L'inizio è la metà di tutto." - Platone


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 23/04/2013, 12:30 
Support Staff
Support Staff
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 30/04/2010
Messaggi: 4199
Località: Genova
Età: 51
learningtofly ha scritto:
Snap-On ha scritto:
Io ho sempre visto il numero 1 e 4 a T/O Power e il 2 e 3 a F/Idle.


1 e 4 sono gli esterni, se non sbaglio.
In questo caso se uno dei due piantasse ci sarebbe un bel momento imbardante da gestire...
Mi chiedo per quale motivo preferiscano gli esterni agli interni. :?



Vero, ma ne hai sempre uno per parte in idle da poter usare subito, anche se ci vuole qualche secondo perche' salga di giri, e nel frattempo gestisci l'imbardata, a meno che non pianti prima della V1, nel cui caso conviene fermarsi. Giusto o sbagliato?
In questo caso forse il problema piu' serio si ha quando uno dei due motori pianta prima della VMCG, cioe' la velocita' minima di controllo dell'aereo a terra con un motore inoperativo e l'altro/i a take off power, prima della quale le superfici di controllo sono inefficaci per la direzionalita', ma a quel punto chiudi tutto e ti fermi in qualche modo.
Ho letto su un altro forum che il 747 (Classic?) puo' senz'altro decollare con due motori, purche' siano simmetrici, cioe' tutti e due esterni o interni.

_________________
Ale

Non può piovere per sempre.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 23/04/2013, 13:11 
Support Staff
Support Staff
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 30/04/2010
Messaggi: 4199
Località: Genova
Età: 51
learningtofly ha scritto:
Mi chiedo per quale motivo preferiscano gli esterni agli interni. :?



La butto li' come pura congettura: con gli interni in idle il pilota puo' tenere la manina sulle relative manette tutte e due insieme, in modo da poter comandare rapidamente spinta alla bisogna.

_________________
Ale

Non può piovere per sempre.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 23/04/2013, 13:35 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 15084
Località: Dubai U.A.E:
Età: 62
ddaquila ha scritto:
Dev'essere una procedura per il "classic". Il "400" derata in tutti e 4.

Che differenza sostanziale c'è in cockpit tra il Classic e il 744 ???[

ouranos ha scritto:
learningtofly ha scritto:
Snap-On ha scritto:
Io ho sempre visto il numero 1 e 4 a T/O Power e il 2 e 3 a F/Idle.


1 e 4 sono gli esterni, se non sbaglio.
In questo caso se uno dei due piantasse ci sarebbe un bel momento imbardante da gestire...
Mi chiedo per quale motivo preferiscano gli esterni agli interni. :?



Vero, ma ne hai sempre uno per parte in idle da poter usare subito, anche se ci vuole qualche secondo perche' salga di giri, e nel frattempo gestisci l'imbardata, a meno che non pianti prima della V1, nel cui caso conviene fermarsi. Giusto o sbagliato?
In questo caso forse il problema piu' serio si ha quando uno dei due motori pianta prima della VMCG, cioe' la velocita' minima di controllo dell'aereo a terra con un motore inoperativo e l'altro/i a take off power, prima della quale le superfici di controllo sono inefficaci per la direzionalita', ma a quel punto chiudi tutto e ti fermi in qualche modo.
Ho letto su un altro forum che il 747 (Classic?) puo' senz'altro decollare con due motori, purche' siano simmetrici, cioe' tutti e due esterni o interni.


Stessa domanda precedente!

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 23/04/2013, 13:46 
Support Staff
Support Staff
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 30/04/2010
Messaggi: 4199
Località: Genova
Età: 51
Snap-On ha scritto:
Che differenza sostanziale c'è in cockpit tra il Classic e il 744 ???[


Steve


Il classic e' analogico e c'e' il tecnico di volo che gestisce i motori, mentre il 400 se non erro e' gia' glass cockpit e i motori si gestiscono da soli.

_________________
Ale

Non può piovere per sempre.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 23/04/2013, 13:48 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 15084
Località: Dubai U.A.E:
Età: 62
:clap: :clap: :clap:

...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 23/04/2013, 15:36 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3535
Età: 44
Ouranos ha detto giusto. Le manette sul pedestal del 742 hanno le prese anche per il tecnico (azzurro) oltre che quelle per il pilota (giallo).

Immagine

Nel 744 invece tutto è digitalizzato, le manette hanno le prese solo per il PF e la spinta in decollo viene gestita in TO/GA (Take-off & Go-Around) dall'A/T (autothrust), secondo regimi di spinta preimpostati sull'FMC.

Immagine

Il derating viene inserito "as required" sulla pagina Trhust Limit dell'FMC con un valore di assumed temperature che si aggiunge a quelli di certificazione dei motori, portando quindi gli stessi a ridurre i valori di N1 e/o EPR.
Se si è molto leggeri si setta un derating anche sui valori di Climb, che rimarrà tale sino ad una certa quota. Nel caso del Jumbo non ricordo bene... si dovrebbe avere un derating washout tra i 13.000 e i 15.000 piedi.

Immagine

Diego.

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 24/04/2013, 21:48 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 18/03/2008
Messaggi: 13816
Età: 55
Mi rendo conto che la mia perplessità non è stata del tutto compresa e riguarda la sicurezza. Gigi ha un po' capito parlando di sacrificio di pista a favore della vita utile dei motori. La rinuncia ad un po' di pista equivale ad un minor margine di sicurezza nel caso in cui debba arrestarmi prima di andare in volo o rientrare in pista una volta decolatto. Ma appunto il mio ragionamento è legato ad un monomotore...

Si applica il flex takeoff ai monomotori a turbina?

_________________
Franco

http://www.aeroclubpadova.it
http://www.voloavelapadova.it
JetPhotos.Net, Spotting Group ilVolo.it

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 25/04/2013, 16:25 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 15084
Località: Dubai U.A.E:
Età: 62
Cita:
Si applica il flex takeoff ai monomotori a turbina?


Non mi risulta ! Per lo meno l'unico turboelica che ho seguito e cioè il C208 non disponeva di diagrammi relativi a questa possibilità .

...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 28/04/2013, 23:21 
Military / Airline Pilot
Military / Airline Pilot
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 22/03/2008
Messaggi: 12317
Località: Roma e in giro per il mondo.
Età: 48
No, nessuna PT6 che io sappia.

_________________
Volare è sempre meglio che lavorare!
Bombing - Duck
Il Nostro Tempo
7X

Immagine
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 29/04/2013, 8:11 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 18/03/2008
Messaggi: 13816
Età: 55
Resta valida la mia domanda. Con un monomotore probabilmente applicare il flex takeoff riduce la sicurezza e quindi non si applica. Ma per un bimotore c'è una riduzione di sicurezza "mangiandosi" più pista o no?

_________________
Franco

http://www.aeroclubpadova.it
http://www.voloavelapadova.it
JetPhotos.Net, Spotting Group ilVolo.it

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 29/04/2013, 9:38 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 15084
Località: Dubai U.A.E:
Età: 62
Ho guardato eventuali normative FAA ed EASA ma in effetti non è una condizione prevista ed approvata per ( TUTTI ) i monomotori.

....

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 29/04/2013, 10:49 
Support Staff
Support Staff
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 30/04/2010
Messaggi: 4199
Località: Genova
Età: 51
pippo682 ha scritto:
Resta valida la mia domanda. Con un monomotore probabilmente applicare il flex takeoff riduce la sicurezza e quindi non si applica. Ma per un bimotore c'è una riduzione di sicurezza "mangiandosi" più pista o no?


Alla tua domanda mi piacerebbe rispondere bianco o nero, ma io non ci riesco. In termini assoluti magari si', ma credo che si guardi anche il rapporto beneficio/rischio.

Avevo aperto un topic tempo fa che forse puo' aggiungere qualcosina alla discussione, magari i primi 4 0 5 interventi:

http://webcommunity.ilvolo.it/decollo-non-dalla-soglia-pista-t12319.html

_________________
Ale

Non può piovere per sempre.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 29/04/2013, 12:10 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3535
Età: 44
Non comprendo quali siano le preoccupazioni di Franco. Il derating non è una cosa che fai a prescindere, ma solo se puoi farla. Ci sono delle tabelle pista che ti dicono quando, come e di quanto deratare in base al tuo peso, alla temperatura, alla lunghezza pista, all'altitudine etc...

"Ma non è rischioso farlo se la pista è corta?" Ovvio che se non ci sono i requisiti necessari, non lo fai, punto. Se decolli da SELT - Latacunga, in Ecuador, ad un'altitudine di 9200 fette, credo proprio che tu debba partire a spinta piena.

In alcuni casi infatti il derating non è previsto, come nelle LVP (Low Visibility Procedure) se non ricordo male, in quanto l'aereo è più sicuro in volo che a terra. Ciò creò una delle polemiche sull'incidente di Linate, in quanto si disse che se l'MD-80 non avesse deratato causa LVP, sarebbe passato sopra il Cessna.

Riguardo ai monomotori: ci sono alcuni casi in cui si usa una Flexible Take-Off Thrust- che come dicevo serve ad all'ungare la vita utile del motore - soprattutto quando si usano aerei molto vecchi, come i warbirds.
Il P-51 Mustang prevede una potenza massima al decollo di 61 pollici di MAP. Vista l'età delle cellule e dei motori, molti piloti di Mustang non superano i 55''. Ovvio che se le piste sono molto corte, si piazzano 20° di flap e si usa qualche pollice in più, oppure si evita di operare su tali piste. Insomma, ci si regola.

Io non ci trovo nulla di insicuro.
Diego.

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 30/04/2013, 7:39 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 18/03/2008
Messaggi: 13816
Età: 55
"Preoccupazioni" è una parola grossa. L'esempio che fai dell'MD80, che non conoscevo, è quello che avevo in mente quando mi sono chiesto se il flex takeoff comporta una riduzione dei margini di sicurezza. E' come decollare con meno pista disponibile. Cosa che in genere eviterei con un monomotore, ma che ovviamente con un bimotore va incontro a differenti valutazioni.

_________________
Franco

http://www.aeroclubpadova.it
http://www.voloavelapadova.it
JetPhotos.Net, Spotting Group ilVolo.it

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 30/04/2013, 10:29 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3535
Età: 44
Mah sì, "preoccupazioni" tra virgolette, certo.
Riguardo l'MD-80 di Linate, la polemica c'è stata ma a mio avviso ridicola. Con 2400m di pista e in Flex, l'aereo ha staccato le ruote con ancora un terzo di pista davanti. Il problema è stato un c******* che ha attraversato la pista, non certo il derating.

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 30/04/2013, 11:55 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 03/07/2009
Messaggi: 792
Località: Roma
Età: 50
Provo a ragionare da ignorante (in senso etimologico).

La V1 è la velocità al di sotto della quale ho la possibilità di abortire il decollo e fermarmi prima della fine della pista.
Se la pista è "lunga" la V1 coincide con la VR, posso ridurre la potenza e quindi portare più avanti sulla pista il punto in cui raggiungo la V1 poichè avrò comunque pista sufficiente per fermarmi in caso di anomalia fino alla V1. Se ho problemi oltre la V1 procedo al decollo e rientro (plurimotore).

Se ho un monomotore che mi pianta dopo la V1/Vr e ho molta pista ancora davanti, posso pensare di sfruttarla; se me la sono mangiata per risparmiare motore/consumo.... mi attacco....

_________________
"L'inizio è la metà di tutto." - Platone


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 30/04/2013, 13:52 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3535
Età: 44
learningtofly ha scritto:
Se ho un monomotore che mi pianta dopo la V1/Vr e ho molta pista ancora davanti, posso pensare di sfruttarla; se me la sono mangiata per risparmiare motore/consumo.... mi attacco....


Questo a prescindere che tu parta in derating o no. Vale in ogni situazione. Se hai un monomotore che ti pianta dopo il decollo e di pista non ne hai molta davanti, ti attacchi comunque.

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 30/04/2013, 19:54 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 03/07/2009
Messaggi: 792
Località: Roma
Età: 50
ddaquila ha scritto:
learningtofly ha scritto:
Se ho un monomotore che mi pianta dopo la V1/Vr e ho molta pista ancora davanti, posso pensare di sfruttarla; se me la sono mangiata per risparmiare motore/consumo.... mi attacco....


Questo a prescindere che tu parta in derating o no. Vale in ogni situazione. Se hai un monomotore che ti pianta dopo il decollo e di pista non ne hai molta davanti, ti attacchi comunque.


Mi sfugge qualcosa :?
Se parto in derating vuol dire che mi mangio più pista per arrivare alla V1 e quindi mi rimane meno pista per "risolvere" eventuali problemi. Giusto ?

_________________
"L'inizio è la metà di tutto." - Platone


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 30/04/2013, 20:12 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3535
Età: 44
Il principio si basa sul fatto che, se parti in derating lo fai se sei nelle condizioni di poterlo fare. Quindi lo fai se hai abbondanza di pista e se lo prevedono tutti i parametri che abbiamo elencato sopra: temperatura, peso, lunghezza pista, altitudine etc.
È per questo che si usano le tabelle di pista sui liner.
Se su un monomotore ti permetti di deratare è perché hai lo spazio per farlo. Di certo se sei su un campo corto non lo fai.

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Flex takeoff e pista utilizzata
 Messaggio Inviato: 30/04/2013, 20:51 
Military / Airline Pilot
Military / Airline Pilot
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 22/03/2008
Messaggi: 12317
Località: Roma e in giro per il mondo.
Età: 48
Forse è il caso di introdurre il concetto di BFL che è strettamente correlato con i decolli a potenza ridotta. Chi mi da una bella definizione di BFL? (Balanced Field Lenght)

_________________
Volare è sempre meglio che lavorare!
Bombing - Duck
Il Nostro Tempo
7X

Immagine
Immagine


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 57 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2

Indice  »  Flight Crews Area  »  Airline and commercial Flight Operations


 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: