Login   Iscriviti    Portale ilVolo.it    Indice Forum    Aerofan.it PhotoGallery    Cerca    FAQ    Regolamento

Il meteo su Washington

AVIATION TOP 100 - www.avitop.com Avitop.com

Indice  »  Aircraft Engineering Area  »  Skill and requirements

 

 


Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 05/07/2014, 9:43 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 03/07/2014
Messaggi: 4
Salve a tutti, sono un nuovo utente, anche se in realtà ho già spulciato qualche volta questo forum.
Ho conseguito alcuni esami teorici Part-66 per la categoria B1 presso la Civil Aviation Authority a Gatwick. Probabilmente starò per fare una domanda già esistente ma data la quantità notevole di domande che vengono fatte, non ho avuto modo di verificare se già presente. Comunque, anche per me come tanti altri è arrivato il momento di trovare una qualsiasi azienda Part-145 per iniziare a fare un po’ di sana e tanto attesa esperienza pratica (almeno si spera dato il periodo). In passato sono riuscito a prendere contatto con del personale che lavorava all’interno di un aeroporto, per risalire al responsabile che si occupava della manutenzione aeronautica. Il problema che è sorto in seguito è stato capire esattamente come sia composto l’organigramma sia in piccole aziende Part-145 sia in Aeroporti. La domanda quindi è: chi è la persona cui bisogna rivolgersi per riuscire a entrare in una qualsiasi azienda Part-145/Aeroporto?
Nell’aeroporto ogni compagnia presumo avrà un proprio responsabile alla manutenzione, però quello che mi chiedo è se in entrambi i casi ci sia una figura al di sopra del responsabile di manutenzione che ha il potere decisivo di assumere/inserire nuovo personale o meno anche solo come “helper” nell’azienda.

Già che ci sono voglio fare una domanda più generale. Ma queste aziende non ricevono nessun tipo di incentivo o agevolazione fiscale nel caso in cui inseriscono tirocinanti?

Ema


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 05/07/2014, 12:50 
Support Staff
Support Staff
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 30/04/2010
Messaggi: 4142
Località: Genova
Età: 48
Rusky01 ha scritto:
Comunque, anche per me come tanti altri è arrivato il momento di trovare una qualsiasi azienda Part-145 per iniziare a fare un po’ di sana e tanto attesa esperienza pratica


Giusto, ma dove, in Italia o anche all'estero?

Rusky01 ha scritto:
Già che ci sono voglio fare una domanda più generale. Ma queste aziende non ricevono nessun tipo di incentivo o agevolazione fiscale nel caso in cui inseriscono tirocinanti?



Sono sicuro di poter affermare, anche se non sono dell'ambiente, che per un'azienda in Italia, inserire un tirocinante, anche non retribuito, comporta un tale numero di adempimenti burocratici e costi vari, che e' veramente difficile fare esperienza pratica.

_________________
Ale

Non può piovere per sempre.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 05/07/2014, 16:08 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14823
Località: Dubai U.A.E:
Età: 59
Se hai conseguito la B dovresti aver fatto il modulo di Normativa e di conseguenza conoscere come funziona gerarchicamente e funzionalmente l'organigramma di una Part 145.

In Italia non c'è nessuno che si assume la responsabilità di far fare pratica a qualcuno, a meno che non sia già inserito in un programma convenzionato con qualche scuola o programma regionale approvato ENAC.

Questo perchè , in primo luogo diventa davvero difficile poter inserire in organigramma persone che non hanno alcuna esperienza aeronautica e poi perchè i costi assicurativi sarebbero davvero esagerati. Inoltre , anche da stagista dovresti frequentare il corso di "security" in quanto tutte le compagnie operano su aeroporti che sono considerate per l'ICAO e per lo Stato , aree sterili. L'inserimento , sempre come stager implica che debba frequentare il corso di HF interno e quello procedurale con la qualità dell'azienda/compagnia.

Personalmente suggerisco di rinunciare a fare cose simili. Molto più onestamente cercare lavoro, anche all'estero come "manodopera generica " e quindi implementare con l'attività quotidiana il proprio MERL fino ad ottenere i requisiti per il rilascio della licenza.

Ti suggerisco , inoltre, di perdere un pò di tempo a leggere anche le altre discussioni riguardanti l'emissione della licenza e il training necessario per ottenerla.

...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 07/07/2014, 14:20 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 03/07/2014
Messaggi: 4
ouranos ha scritto:
Giusto, ma dove, in Italia o anche all'estero?


Per mia fortuna sono aperto a intraprendere esperienze all’estero, anche se onestamente avrei preferito trovare in primis una situazione lavorativa in Italia.

Snap-On ha scritto:
Personalmente suggerisco di rinunciare a fare cose simili. Molto più onestamente cercare lavoro, anche all'estero come "manodopera generica " e quindi implementare con l'attività quotidiana il proprio MERL fino ad ottenere i requisiti per il rilascio della licenza.


Trovo molto interessante questa, chiamiamola “strategia”. Però, prima di pronunciarmi ulteriormente, avrei piacere di capire meglio cosa si intende con “manodopera generica”. Mi sono fatto una vaga idea che aspetta di essere confermata o smentita.

Grazie mille per le risposte

Ema


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 07/07/2014, 18:29 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14823
Località: Dubai U.A.E:
Età: 59
Cita:
Però, prima di pronunciarmi ulteriormente, avrei piacere di capire meglio cosa si intende con “manodopera generica”. Mi sono fatto una vaga idea che aspetta di essere confermata o smentita.


Allora prova a spiegarci tu che cosa pensi e ritieni che cosa effettivamente sia della "manodopera generica" nel campo delle attività di manutenzione aereonautica.

...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 08/07/2014, 10:20 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 16/07/2011
Messaggi: 207
Località: world
Età: 57
Rusky01 ha scritto:
Però, prima di pronunciarmi ulteriormente, avrei piacere di capire meglio cosa si intende con “manodopera generica”. Mi sono fatto una vaga idea che aspetta di essere confermata o smentita. Ema


KLM UK Engineering - Norwich
Monarch Engineering - Manchester - Birmingham - Luton
Thomas Cook Engineering - Manchester
tutte queste compagnie hanno degli Engineering College, che ti portano alla LMA garantendo anche relativa parte pratica.

Non e' che per caso vorresti inziare dalle prove motore vero?
:diablo:

_________________
"Cos'era questo? Un atterraggio duro o ci hanno abbattuto?"
Immagine
The ability to pay close attention to details
The ability to work flexible, unsociable hours including nights and weekends
The ability to work well with my hands to solve practical issues
Patience and persistence
The ability to grasp new information and learn aviation issues quickly


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 30/07/2014, 15:36 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 03/07/2014
Messaggi: 4
Mi scuso per aver risposto così in ritardo, ma non sono proprio riuscito a fare di meglio, periodo nero!

Credo di essere un po’ confuso. Credevo che chiunque svolgesse anche della manodopera generica all’interno di un’azienda di manutenzione, doveva essere comunque inserito nell’organigramma della stessa, andando incontro a tutte quelle spese per l’inserimento che sono già state elencate. Non conosco sinceramente la differenza tra un praticante e un addetto alla manodopera generica, visto con gli occhi di un’azienda. Inizialmente ho creduto che si potesse svolgere un’attività che non rientrasse nel campo della manutenzione, ma permetteva comunque nel tempo extra di svolgere anche piccole attività di manutenzione per soddisfare il proprio MERL.

Sono molto consapevole del fatto che in qualsiasi settore, non si possono avere delle pretese. La “gavetta” anche se lunga e dolorosa l’ho già messa in conto da un po’. L’importate è riuscire a trovare un punto di inizio, anche se dovesse comportare molto più tempo al completamento dei requisiti al rilascio della licenza, ma sicuramente sarebbe meglio che starsene senza fare nulla.

Ema


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 11/09/2014, 10:46 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 25/01/2011
Messaggi: 11
Caro Steve,

questa mattina sono in ferie e con piacere sono inciampato in questo forum interessante dove tu riesci a dare delle ottime spiegazioni circa la LMA, complimenti per la tua preparazione.

Non riesco però a comprendere il perché non consideri la possibilità di carriera cominciando dalla Cat.A. Mi permetto di risponderti in quanto la mia esperienza mi ha insegnato che questa è la strada migliore se non unica per un italiano giovane e senza esperienza. E' vero che è difficile trovare una ditta che ti prenda per fare esperienza per 3/5 anni, ma è possibile invece trovare chi ti prenda per un solo anno.

Come ben sai, se fai un corso basico in Cat.A ti basta solo un anno per la ottenere la LMA e ne conosco tanti che procedono in questo modo (a cominciare da me). L'investimento è di circa 8000 euro, ma se fossi padre farei un prestito per vedere mio figlio impiegato in aeronautica.
E poi se proprio dovesse essere così sfortunato da non trovare questa ditta basta varcare il confine e trovare molte opportunità.
In Italia il mercato non è ancora saturo ed a pochi km dal confine ne hanno urgente bisogno.

Vedo che osteggi questa possibilità e non ne capisco il motivo; hai ragione nel dire che per ottenere la Cat.B c'è bisogno di fare esperienza e nessuno è disposto a fartela fare in apprendistato, ma è anche vero che con la Cat.A in tasca hai buone possibilità di essere impiegato in una ditta di manutenzione e come logica conseguenza ti faranno fare l'esperienza necessaria per conseguire la Cat.B e ti faranno fare i sorsi macchina necessari.

Dopo tutto mi sembra anche logico: non puoi diventare subito chirurgo se non sai fare una puntura!
Buona giornata


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 13/09/2014, 17:34 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 03/07/2014
Messaggi: 4
Iniziare la carriera con una Cat A è senza dubbio il modo più rapido per avere in mano una LMA nel più breve tempo possibile. Bisogna però considerare che un giorno, quando vorrai fare il salto di qualità, ti ritroverai ad affrontare nuovamente gran parte, se non tutti gli esami teorici con il grado di difficoltà specifico alla Cat B. il che significa reinvestire tempo e denaro.

Richiedere il rilascio della Cat A, lo si può fare anche con gli esami e parte dell’esperienza della B, ma non viceversa.

Io mi chiedevo invece, se qualcuno riesce a scaricare il MERL (Maintenance Experience Record Log).

Non riesco a trovarlo sul sito dell’ENAC, spero che qualcuno di voi sia più aguzzo di me O.o


Ema


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 15/09/2014, 14:06 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 25/01/2011
Messaggi: 11
Si, ma il punto è sempre quello, se già lavori in manutenzione conviene correre per la B, ma se non lavori come fai ad accumulare 5 anni di esperienza? Chi ti assume?

Se qualcuno ha un nome di una ditta che si impegna ad assumerti senza LMA lo dica.

E poi se hai la Cat.A tutto questo impegno di tempo e denaro non lo vedo. Dopo un corso basico hai già avuto quasi tutte le conoscenze e bastano poche lire per gli esami.

Di seguito il modello M.E.R.L.:
http://www.enac.gov.it/repository/conte...o_2006.doc

Saluti


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 25/09/2015, 17:22 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 16/07/2011
Messaggi: 207
Località: world
Età: 57
Con la LMA Cat.A non fai esperienza,
fai :
Daily check
Weekly check
Ruote
Freni
questa all'atto pratico potrebbe sembrare esperienza ma non lo e'.

Da B1.1 "tocchi" l'aereoplano per davvero.
Saluti

_________________
"Cos'era questo? Un atterraggio duro o ci hanno abbattuto?"
Immagine
The ability to pay close attention to details
The ability to work flexible, unsociable hours including nights and weekends
The ability to work well with my hands to solve practical issues
Patience and persistence
The ability to grasp new information and learn aviation issues quickly


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Responsabili Manutenzione-?-
 Messaggio Inviato: 27/09/2015, 12:44 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14823
Località: Dubai U.A.E:
Età: 59
zulu28 ha scritto:
Caro Steve,

questa mattina sono in ferie e con piacere sono inciampato in questo forum interessante dove tu riesci a dare delle ottime spiegazioni circa la LMA, complimenti per la tua preparazione.

Non riesco però a comprendere il perché non consideri la possibilità di carriera cominciando dalla Cat.A. Mi permetto di risponderti in quanto la mia esperienza mi ha insegnato che questa è la strada migliore se non unica per un italiano giovane e senza esperienza. E' vero che è difficile trovare una ditta che ti prenda per fare esperienza per 3/5 anni, ma è possibile invece trovare chi ti prenda per un solo anno.

Come ben sai, se fai un corso basico in Cat.A ti basta solo un anno per la ottenere la LMA e ne conosco tanti che procedono in questo modo (a cominciare da me). L'investimento è di circa 8000 euro, ma se fossi padre farei un prestito per vedere mio figlio impiegato in aeronautica.
E poi se proprio dovesse essere così sfortunato da non trovare questa ditta basta varcare il confine e trovare molte opportunità.
In Italia il mercato non è ancora saturo ed a pochi km dal confine ne hanno urgente bisogno.

Vedo che osteggi questa possibilità e non ne capisco il motivo; hai ragione nel dire che per ottenere la Cat.B c'è bisogno di fare esperienza e nessuno è disposto a fartela fare in apprendistato, ma è anche vero che con la Cat.A in tasca hai buone possibilità di essere impiegato in una ditta di manutenzione e come logica conseguenza ti faranno fare l'esperienza necessaria per conseguire la Cat.B e ti faranno fare i sorsi macchina necessari.

Dopo tutto mi sembra anche logico: non puoi diventare subito chirurgo se non sai fare una puntura!
Buona giornata


Semplicemente perche' la categoria A non serve ! Nella realta' si cerca di avere persone gia' certificate e farle crescere in maniera che siano gia' pronte per affrontare macchine complesse e attivita' manutentive complesse. In ambito di "light maintenance" una cat. A alla fine fa pochissime attivita' in autonomie e vale poco piu' dui un buon helper .
Ha solo il vantaggio di potersi firmare alcune attivita' , ma solo se le ha eseguite da solo e non in team con altre persone.

In "Base maintenance" le cat. non servono. Oramai in operazioni di base si tende ad avere Cat. B con funzioni di supervisor o di "team specialist" e persone abilitate e competenti ad eseguire le lavorazioni e le task. Personale che tranquillamente puo' non essere certificato ma avere esperienza e abilita' manuale nell'eseguire le task previste.

Di conseguenza , indipendentemente dal mercato del lavoro , che e'comunque molto limitato , se non inesistente nel nostro paese, la soluzione e' quella di partire immediatamente per ottenere la Cat. B. Il resto e' tempo e soldi spesi male !

Questa e' sempre la mia opinione pesonale !

...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ] 

Indice  »  Aircraft Engineering Area  »  Skill and requirements


 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: