Login   Iscriviti    Portale ilVolo.it    Indice Forum    Aerofan.it PhotoGallery    Cerca    FAQ    Regolamento

Il meteo su Washington

Indice  »  Spotters and Aviation Fans Area  »  Photography Techniques



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 04/01/2011, 11:42 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14824
Località: Dubai U.A.E:
Età: 59
Introduco un argomento che mi sta molto a cuore. Alcune sere fa , annoiato dai soliti programmi "natalizi" mi sono deciso a rivedere alcuni scatti fatti alcuni anni fa in occasione di un viaggi di lavoro e vacanze all'estero.

Si tratta di scatti fatti con pellicola Kodakchrome 25 e 64 . Proiettandole mi sono accorto che la qualità dell'immagine si è inesorabilmente deteriorata e che i colori si sono saturati.

Le soluzioni ovvia sarebbe quella di riversare in formato digitale e quindi preservare le immagini dall'invecchiamento naturale.

A questo punto chiedo dei suggerimenti: premesso che la soluzione resta la scansione della dia, cosa è meglio fare? Procurarsi un attrezzatura e fare "da soli"'? Trovare un laboratorio e provvedere al riversamento ? Esistono particolari scanner e programmi di post-produzione che possono essere utilizzati per correggere/riparare le dia "invecchiate ?

Grazie a tutti quelli che mi daranno la propria opinione/suggerimento.

...

Steve


La terza attualmente è la soluzione migliore, in quanto avere la propria diapo su supporto digitale, che consente quasi ogni tipo di manipolazione/intervento, è un vantaggio da tener conto.

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 04/01/2011, 13:11 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 18/03/2008
Messaggi: 13816
Età: 52
E' una attività che puoi fare da solo. Esistono scanner specializzati per le dia, ma hanno costi molto alti. L'alternativa è quella di prendere uno scanner "normale", A4, di buona o ottima qualità, che abbia il telaio per la scansione della dia o dei negativi.

Ovviamente essendo la dia molto piccola, più lo scanner ha un elevato numero di DPI, meglio è. Ma forse il nostro Otaku potrà darci qualche indicazione migliore.

_________________
Franco

http://www.aeroclubpadova.it
http://www.voloavelapadova.it
JetPhotos.Net, Spotting Group ilVolo.it

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 04/01/2011, 16:43 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14824
Località: Dubai U.A.E:
Età: 59
pippo682 ha scritto:
E' una attività che puoi fare da solo. Esistono scanner specializzati per le dia, ma hanno costi molto alti. L'alternativa è quella di prendere uno scanner "normale", A4, di buona o ottima qualità, che abbia il telaio per la scansione della dia o dei negativi.

Ovviamente essendo la dia molto piccola, più lo scanner ha un elevato numero di DPI, meglio è. Ma forse il nostro Otaku potrà darci qualche indicazione migliore.


Veramente lo scanner lo possiedo e dispongo anche del kit per la scansione delle dia. Il problema è che il risultato non mi soddisfa per niente.

Sono in cerca di suggerimenti su eventuali scanner dedicati e specialmente su eventuali software che possano "correggere" difetti e anomalie sulle immagini scannerizzate.

Oppure se esiste la possibilità commerciale di riversare in formato digitale a prezzi e qualità più che validi.

...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 04/01/2011, 16:45 
Military Spotter Advisor
Military Spotter Advisor
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 20/10/2009
Messaggi: 379
Visto che di dia ne ho qualcuna ;) nel tempo mi sono fatto un pò di cultura sull'argomento.
Intanto mi pare strano che dei Kodachrome si siano deteriorati, come pellicola è (o meglio: ERA ) la migliore per la sua durata e stabilità; non è che sono state conservate in ambiente umido e soggetto a notevoli sbalzi di temperatura? Il miglior modo di preservare un qualsiasi negativo fotografico o dia è di metterlo in contenitori dove possa esserci circolazione d'aria (fogli in pergamino o 'plasticoni') ed in ambienti asciutti e con temperatura più costante possibile. Poi meno si proiettano e meglio è : la luce ed il calore dei proiettori aiutano molto il degrado che in genere consiste in uno sbiadimento generale e nella perdita dei coli, giallo per primo.
Se vuoi fare il salvataggio in forma elettronica sia di dia che di negativi l'unica è farne delle scansioni. Visto che sull'argomento c'è molto da scrivere vedo magari d'aprire un post apposito.

r.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 04/01/2011, 16:57 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14824
Località: Dubai U.A.E:
Età: 59
Ho sempre mantenuto le dia in contenitori e valigette con le dia già posizionate nei caricatori Molto sinceramente posso dirti che quelle che mi hanno dato problemi sono quelle montate sul telaietto di cartone il quale nonostante tutto un pochino di umidità sicuramente l'ha assorbita. A livello di colori la mia impressione che alcune tinte come quelle rosse siano leggermente più sature di come dovrebbero essere. Ma questa è solo la mia impressione. Si tratta di immagini riprese in Africa e Medio Oriente più di trenta anni fa !

Per scannerizzare io utilizzo uno scanner HP 4890 con l'adattatore per la scansione di dia e pellicole. Il software è quello di HP , ma personalmente il risultato non mi soddisfa.

..

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 04/01/2011, 18:55 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 18/03/2008
Messaggi: 13816
Età: 52
Se il problema sono i colori, probabilmente un software di elaborazione digitale, tipo l'open source GIMP, potrebbe essere utile al tuo scopo. Lavorando sui livelli dell'immagine puoi correggere eventuali dominanti (tipo il rosso) e dare all'immagine un aspetto più reale. Perchè non sottometti una immagine scansionata e vediamo di lavoraci sopra?

_________________
Franco

http://www.aeroclubpadova.it
http://www.voloavelapadova.it
JetPhotos.Net, Spotting Group ilVolo.it

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 04/01/2011, 21:05 
R&D Technician
R&D Technician
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 2973
Località: Milano
Età: 46
Snap-On ha scritto:
Ho sempre mantenuto le dia in contenitori e valigette con le dia già posizionate nei caricatori Molto sinceramente posso dirti che quelle che mi hanno dato problemi sono quelle montate sul telaietto di cartone il quale nonostante tutto un pochino di umidità sicuramente l'ha assorbita.


Direi che più di così non si poteva fare... almeno hai evitato la trappola dei plasticoni in PVC: col tempo rilasciano composti di cloro e aggrediscono le dia. Meglio quelli di polietilene.
Per verificare il materiale gli si dà fuoco: se le fiamme hanno bordi di colore verde-azzurro, allora è facile che siano di PVC. Non incendiatevi la casa, però!



Snap-On ha scritto:
A livello di colori la mia impressione che alcune tinte come quelle rosse siano leggermente più sature di come dovrebbero essere.


Così?



Immagine



Snap-On ha scritto:
...Si tratta di immagini riprese in Africa e Medio Oriente più di trenta anni fa !


Il materiale a colori non è inteso per una durata di trent'anni, e le foto così vecchie hanno i colori ormai completamente perduti. Diverso discorso per il BN: gli scatti fatti da Edward Weston e Cartier-Bresson sono ancora oggi ben in forma, e pare proprio che per i prossimi duecento anni (anche cinquecento per i negativi in vetro) la situazione non sia destinata a cambiare.

Snap-On ha scritto:
Per scannerizzare io utilizzo uno scanner HP 4890 con l'adattatore per la scansione di dia e pellicole. Il software è quello di HP , ma personalmente il risultato non mi soddisfa.


In proiezione le immagini come sono? Sono ancora sane? Dubito.
Comunque, dopo la fase di scansione si possono fare delle correzioni sul file ottenuto. Però dovresti trovare il sistema di salvare i livelli di correzione, senò sistemare ogni dia dia una per una diventa un lavoraccio.

_________________
Andrea

Immagine Immagine Immagine Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 05/01/2011, 8:44 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 18/03/2008
Messaggi: 13816
Età: 52
Ecco un esempio di come si può migliorare la foto postata da Andrea, lavorando sui livelli, in particolare sul rosso dell'RGB. Alcuni programmi permettono di effettuare l'attività batch, salvando l'impostazione dei livelli ed applicandola a tutte le immagini scelte. Ovviamente il risultato milgiore lo ottieni lavorando su ogni singola immagine.


Allegati:
lancia1979-corretta.jpg
lancia1979-corretta.jpg [ 90.4 KB | Osservato 101 volte ]

_________________
Franco

http://www.aeroclubpadova.it
http://www.voloavelapadova.it
JetPhotos.Net, Spotting Group ilVolo.it

Immagine
Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 05/01/2011, 11:08 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14824
Località: Dubai U.A.E:
Età: 59
Il problema principale è quello che praticamente per ogni dia bisogna sicuramente perdere un sacco di tempo, e il tempo è prezioso! Mi rendo conto che comunque si tratta dell'unico sistema che permetterà di mantenere "efficiente" una collezione fotografica che solo di foto riguardanti gli aeroplani supera abbondantemente i 20000 pezzi !

Per quanto riguarda la saturazione dei colori questa è più evidente con pellicole tipo Agfa o Fuji. la prima tende a virare verso il blu mentre la seconda schiarisce molto i rossi. Per quanto riguarda Kodak credo dipenda molto da come è stato sviluppato. Pellicole che ho fatto sviluppare in USA non hanno perso nulla della loro qualità cromatica. pellicole sviluppate in Italia hanno tendenzialmente una lieve saturazione sui rossi.

...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 05/01/2011, 17:23 
Military Spotter Advisor
Military Spotter Advisor
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 20/10/2009
Messaggi: 379
La durata delle dia e dei negativi è molto variabile e dipende moltissimo anche da come sono state sviluppate. Le considerazioni che riporto sotto si riferiscono a pellicole conservate come si deve : ambiente secco, niente sbalzi di temperatura, ecc.
La regina delle dia rimane il Kodochrome nelle sue varie versioni; dato che si tratta fondamentalmente di una pellicola in B/N alla quale sono aggiunti i "colori" durante lo sviluppo la durata è sicuramente superiore ai 50 anni, personalmente ho delle dia d'inizio anni 60 ancora in ottimo stato.
Altri tipi di dia, trattamenti E6 per capirci, hanno il problema che i "colori" sono già nella pellicola e durante lo sviluppo viene tolto quello che non serve. Se lo sviluppo non è fatto coi dovuti criteri parte dei "colori" inutilizzati rimangono nell'emulsione e col tempo fanno degradare il tutto. Generalmente i prodotti Kodak e Agfa tendono a diventare rossastri mentre quelli Fuji virano al blu.
Il B/N invece tende a svanire come se sulla pellicola non ci fosse l'emulsione, il problema è particolarmente evidente nei negativi sviluppati negli anni 50 e 60; successivamente il fenomeno è meno diffuso, non so se per cambio di supporto (plastica anzichè celluloide) o per cambi dei bagni chimici.
Le lastre in vetro che si utilizzavano agli inizi della fotografia (seconda metà dell'800 e fino agli anni 30 del 900) sono di durata lunghissima perchè il supporto è chimicamente e fisicamente inerte ed all'epoca gli sviluppi erano fatti manualmente e curati al massimo, attenti però che non cadano per terra.... :D
Detto questo uno può mettersi a scandire le sue foto/dia e poi correggere con i vari programmi di fotoritocco tutte le dominanti, luci, ecc. Poi ci fa un bel CD/DVD e tra dieci anni non lo legge più......
Tra i miei clienti c'è anche un'azienda che produce gli impianti per produrre Cd e DVD; i suoi tecnici mi hanno più volte detto che i CD masterizzati durano 10/15 anni, i DVD circa la metà. E' un problema legato alla tecnologia costruttiva al quale nessuno è interssato a porre rimedio : i prodotti devono durare poco sennò cosa vendiamo domani ?
Morale della favola : tra 100 anni saremo ancora in grado di leggere pergamene scritte 1000 anni fa ma avremo perso il 90% delle foto fatte ora.

r.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 07/01/2011, 20:36 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14824
Località: Dubai U.A.E:
Età: 59
Cita:
Tra i miei clienti c'è anche un'azienda che produce gli impianti per produrre Cd e DVD; i suoi tecnici mi hanno più volte detto che i CD masterizzati durano 10/15 anni, i DVD circa la metà. E' un problema legato alla tecnologia costruttiva al quale nessuno è interssato a porre rimedio : i prodotti devono durare poco sennò cosa vendiamo domani ?
Morale della favola : tra 100 anni saremo ancora in grado di leggere pergamene scritte 1000 anni fa ma avremo perso il 90% delle foto fatte ora.


Questa non è una buona notizia !

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 07/01/2011, 20:50 
Military Spotter Advisor
Military Spotter Advisor
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 20/10/2009
Messaggi: 379
Per 'masterizzati' intendo quelli che ci facciamo da soli col computer di casa. Quelli prodotti in grande scala utilizzano un procedimento diverso e la durata dovrebbe (condizionale d'obbligo) dipendere dal naturale decadimento del policarbonato che li costituisce.
r.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 12/01/2011, 18:39 
Military Spotter Advisor
Military Spotter Advisor
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 20/10/2009
Messaggi: 379
Ho dimenticato che il miglior sistema per conservare in ottimo stato le dia è di metterle negli appositi telaini col vetro, un lavorone ma i vostri nipoti dovranno sorbirsi le proiezioni delle dia del nonno, ambedue in ottima salute................
r.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 12/01/2011, 19:11 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 18/03/2008
Messaggi: 13816
Età: 52
:D

_________________
Franco

http://www.aeroclubpadova.it
http://www.voloavelapadova.it
JetPhotos.Net, Spotting Group ilVolo.it

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 13/01/2011, 11:13 
Military Spotter Advisor
Military Spotter Advisor
Avatar utente
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 26/05/2009
Messaggi: 746
Steve, a parte le disquisizioni sulla durata ecc ecc che ormai lasciano il tempo che trovano, non hai altra scelta. Digitalizzare. solo una cosa, se hai paura che i cd/dvd si deteriorino salva più copie anche su HD esterni, come faccio io e ogni tot di anni lo rifai. In fin dei conti ormai gli HD esterni costano sempre meno e son sempre + capienti.

per la digitalizzazione c'è un ragazzo in Olanda che può farlo per te, ha prezzi modici in base anche a cosa vuoi, ovvero la risoluzione finale del file. Potresti scegliere le migliori e fartele scannerizzare da lui.

http://scancare.nl/

contattalo in inglese e ti spiega tutto.

leggi questo topic, è vecchio ma aiuta di sicuro, poi in caso ne parliamo con calma.

ciao


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Salvaguardia delle "dia" dall' inesorabile invecchiamento
 Messaggio Inviato: 13/01/2011, 11:36 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14824
Località: Dubai U.A.E:
Età: 59
Come ho già scritto il fatto di digitalizzare le immagini è una procedura che ho già da diverso tempo deciso di fare. Il mio problema è la qualità che non sempre risulta essere buona. Mi sono rivolto ad un paio di laboratori specializzati a Milano e devo ammettere che il risultato è stato molto inferiore alle aspettative e al prezzo pagato. Per questo , per foto a cui tengo molto volevo eventualmente provare ad attrezzarmi personalmente , magari migliorando la qualità dell'attrezzatura e del software a mia disposizione.

L'indirizzo che mi hai dato sicuramente lo sfrutterò. Mi rendo conto che molte volte per certi lavori bisogna rivolgersi a persone che operano come "artigiani" nell'ambiente. Se il personaggio hai già verificato che lavora bene ed è affidabile sicuramente lo utilizzerò anche io.

Per il momento , grazie !

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ] 

Indice  »  Spotters and Aviation Fans Area  »  Photography Techniques


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: