Login   Iscriviti    Portale ilVolo.it    Indice Forum    Aerofan.it PhotoGallery    Cerca    FAQ    Regolamento

Il meteo su Washington

AVIATION TOP 100 - www.avitop.com Avitop.com

Indice  »  Flight Crews Area  »  Medical Check and Human Factor

 

 


Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 13/04/2011, 17:11 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 18/03/2008
Messaggi: 13816
Età: 52
Mi è venuta in mente questa domanda riflettendo sulla circolare dell'AECI (primavera-si-ricomincia-a-volare-t13268.html). Nel mondo dell'AG non esiste una standardizzazione elevata, e puoi trovare persone più o meno preparate, più o meno portate, più o meno accorte. In pratica, la stessa cosa che accade in auto. Trovi gli incoscenti, come le persone prudenti. Per esperienza personale, ho imparato a pilotare nello stesso momento in cui ho imparato a guidare, e, anche se allora non era obbligatorio, ho sempre usato la cintura di sicurezza anche in auto. In pratica ho trasferito nella conduzione di un autoveicolo quanto avevo appreso nella conduzione di un aeromobile. Potrebbe quindi essere valido anche il contrario? Chi è "spericolato" alla guida potrebbe finire per farsi male in aereo?

_________________
Franco

http://www.aeroclubpadova.it
http://www.voloavelapadova.it
JetPhotos.Net, Spotting Group ilVolo.it

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 13/04/2011, 17:40 
Civil & military Supplier/Tech
Civil & military Supplier/Tech
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 03/05/2008
Messaggi: 3351
Età: 57
E' una riflessione interessante Pippo e che mi trova d'accordo perchè anch'io spesso, mentalmente, mi sono posto il problema...

Come te, d'altronde, ho SEMPRE allacciato le cinture di sicurezza, e su tutte le vetture che ho avuto, ancor prima di effettuare viaggi impegnativi mi sono sempre letto il libretto della vettura standoci seduto dentro per apprendere le disposizioni dei comandi, le logiche di funzionamento dei vari apparati (NAV, clima, illuminazione esterna, posizione degli interruttori inerziali, sbrinatori, significato delle sigle che a volte sono proprietarie di ogni casa automobilistica, anzichè essere univoche, ecc.).

Questo perchè convinto che la sicurezza, in ogni attività umana, è responsabilità primaria per chi si accinga anche solo a fare la cosa più "semplice" o "naturale" del mondo...

Quando qualche amico mi racconta che magari sulla sua autovettura non ha mai fatto cambiare l'olio del circuito frenante, gli domando se sarebbe contento, salendo su di un aereo, di scoprire una leggerezza manutentiva simile a quella da lui omessa sulla propria auto...

Ripeto: l'approccio ad una attività, specie su mezzi di trasporto, siano anche solo una bicicletta, richiede sempre coscienza e conoscenza di ciò che si sta facendo...

Dimenticavo: effettuo circa ogni 5 anni, corsi di guida sicura inseme alle persone in azienda che utilizzano l'autovettura aziendale. Fa parte del programma del DVR per la riduzione dei rischi sul lavoro...

Ti ringrazio per lo spunto Pippo!

_________________
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio è obbligatorio!

Immagine Immagine Immagine
What goes up, must come down.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 13/04/2011, 20:42 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3529
Età: 40
È normale pensare che l'attitudine particolare nei confronti dei "mezzi", la cura dei dettagli e la maniacale cura delle procedure di sicurezza possa anche essere sinonimo di sicurezza e quindi di "buon pilota", ma dimentichiamo che

1) seguendo questo principio, Chuck Yeager dovrebbe essere giudicato come un pazzo idiota.

2) il volo ci porta verso altre dimensioni e apre in noi diversi istinti (e diversi talenti in alcuni di noi) che non hanno diretta corrispondenza con ciò che si fa in auto.

3) la storia è piena di esempi concreti in cui grandissimi piloti di aerei erano dei perfetti cani in auto e viceversa. Uno su tutti il grandissimo Don Sheldon che con un Cub anfibio atterrava sui torrenti dell'Alaska o sul monte McKinley in condizioni impossibili per gli altri, ma chi saliva con lui in auto doveva farsi il segno della croce.

Quindi alla fine dico "no", ritengo che il comportamento automobilistico non può essere un giusto indice di valutazione. Lo può essere solo in parte, forse.

Opinabile come sempre, Diego.

_________________
Immagine


Ultima modifica di ddaquila su 13/04/2011, 20:45, modificato 1 volte in totale.

Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 13/04/2011, 20:43 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3529
Età: 40
Dimenticavo,
conosco anche ottimi autisti che con un cessna in mano fanno cose che mi farebbero ricrescere i capelli solo per poterci mettere le mani!

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 13/04/2011, 22:01 
IT Support & Ops
IT Support & Ops
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 4104
Località: Winterthur (ZH)
Età: 47
pippo682 ha scritto:
Chi è "spericolato" alla guida potrebbe finire per farsi male in aereo?


Parliamo di spericolatezza o di indisciplina? Passare con il rosso è indisciplina, guidare sopra i limiti di velocità e senza tenere le adeguate distanze è deliberata assunzione di rischi.

Forse è da valutare la capacità ad autodisciplinarsi dell'individuo.

_________________
Cordiali saluti/Best regards/Mit freundliche Grüßen,
andrea
Software Sorcery Specialist


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 14/04/2011, 16:12 
Air Enthusiast
Air Enthusiast
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 03/04/2008
Messaggi: 2121
ddaquila ha scritto:
1) seguendo questo principio, Chuck Yeager dovrebbe essere giudicato come un pazzo idiota.


non si può proprio dire dire che facesse il pilota di AG; faceva un altro mestiere.

_________________
"Nel volo, ho imparato che la trascuratezza e l'eccesso di confidenza sono di gran lunga più pericolosi dei rischi deliberatamente accettati"

(Wilbur Wright, Settembre 1900)


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 14/04/2011, 19:05 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3529
Età: 40
LS4 ha scritto:
ddaquila ha scritto:
1) seguendo questo principio, Chuck Yeager dovrebbe essere giudicato come un pazzo idiota.


non si può proprio dire dire che facesse il pilota di AG; faceva un altro mestiere.


Quello che faceva Chuck Yeager non era lo standard di un altro mestiere, ma qualcosa che andava oltre e non era gradito a molti generali.

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 15/04/2011, 20:55 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 22/08/2008
Messaggi: 6338
Località: Est di Greenwich,Nord dell'Equatore
Età: 26
Secondo me a livello manuale una persona portata a guidare una macchina avrà meno difficoltà nel portare un aeroplano.
Per quanto riguarda il comportamento durante la conduzione del mezzo secondo me non c'entra niente,dipende tutto dall'attenzione dalla confidenza che si dà al mezzo.
Penso che per un pilota che vola tutti i giorni questo paragone sia possibile,per uno studente o per un pilota non professionista è diverso,in quanto volando non costantemente è portato a prestare più attenzione,e rimanendo più vigile,a evitare episodi dovuti all'abitudine.

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 15/04/2011, 21:09 
R&D Technician
R&D Technician
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 2973
Località: Milano
Età: 46
Senz'altro il carattere di una persona influisce sulla conduzione di un mezzo. Penso però che il fatto di trovarsi ai comandi di un aereo o di una macchina possa attingere ad aspetti diversi della psicologia di una persona.
Comunque dico sempre che dei miei errori alla guida mi accorgo benissimo: non ce lo vedo uno come me a pilotare un aereo.

_________________
Andrea

Immagine Immagine Immagine Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 16/04/2011, 13:37 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 28/04/2010
Messaggi: 230
Forse è poco attinente al confronto pilota d'auto pilota d'aereo, ma in un incontro con il direttore di una compagnia di trasporti metropolitani urbani, questi ci raccontò che "sono proprio quelli bravi di cui bisogna aver paura". Quello che intendeva dire è che chi ha troppa sicurezza della propria bravura, tende a sottovalutare quello che si sta facendo incappando poi nell'errore. Chi invece è meno esperto, spesso consapevole di ciò, è anche molto prudente. Ci raccontò questo in seguito all'incidente della metro a Napoli che fece 1 vittima l'estate scorsa, l'autista fece una curva a velocità eccessiva pare parlando al cellulare e la metrò deragliò per fortuna appoggiandosi di lato. Insomma l'errore umano, secondo lui, non deriva tanto dall'impreparazione, ma dal binomio nefasto tra bravura ed eccesso di sicurezza/superficialità, e quindi imprudenza. :welcome:


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 16/04/2011, 16:45 
IT Support & Ops
IT Support & Ops
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 4104
Località: Winterthur (ZH)
Età: 47
MarcoIann ha scritto:
Quello che intendeva dire è che chi ha troppa sicurezza della propria bravura, tende a sottovalutare quello che si sta facendo incappando poi nell'errore.


Certamente: la confidenza eccessiva nel mezzo e nelle proprie capacità è il modo migliore per inserire nel processo errori sistematici, sia di sottovalutazione delle condizioni sia di riduzione dei margini entro i quali operare.

Ma è un problema anche automobilistico... vedi p.es. il rispetto delle distanze di sicurezza.

_________________
Cordiali saluti/Best regards/Mit freundliche Grüßen,
andrea
Software Sorcery Specialist


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 16/04/2011, 17:58 
Military / Airline Pilot
Military / Airline Pilot
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 22/03/2008
Messaggi: 11953
Località: Roma e in giro per il mondo.
Età: 45
Un mio Istruttore diceva che per fare i piloti buoni bisognerebbe fare come con la grappa: in una bottiglia si dovrebbe buttare il collo (troppo puro) e il fondo (troppo torbido)

_________________
Volare è sempre meglio che lavorare!
Bombing - Duck
Il Nostro Tempo
7X

Immagine
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può valutare un pilota di AG da come guida la macchina?
 Messaggio Inviato: 18/04/2011, 11:16 
Continuous Airworthiness Engineer
Continuous Airworthiness Engineer
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 15/04/2008
Messaggi: 1246
Età: 36
Onestamente non me la sentirei di confrontare l'approccio alla conduzione dei due diversi mezzi, per diverse ragioni, prima fra tutte il diverso peso che hanno la sicurezza attiva e quella passiva.

E' chiaro che una "testa matta" con l'aeroplano difficilmente sarà un serio e disciplinato pilota, per una pura e semplice questione di attitudine alla serietà ed alla disciplina, appunto!

Ciononostante entra - come giustamente da qualcuno fatto notare - il discorso della maggiore o minore confidenza del mezzo: purtroppo l'eccesso di confidenza o peggio l'abitudine a determinate azioni porta inevitabilmente al calo di attenzione e alla catena negativa di eventi...Ma è un discorso diverso che non dipende, secondo me, dalle attitudini del singolo.

_________________
Tixio®
********************
Immagine


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 

Indice  »  Flight Crews Area  »  Medical Check and Human Factor


 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: