Login   Iscriviti    Portale ilVolo.it    Indice Forum    Aerofan.it PhotoGallery    Cerca    FAQ    Regolamento

Il meteo su Washington

AVIATION TOP 100 - www.avitop.com Avitop.com

Indice  »  Volare senza paura - Fondata da Luca Evangelisti  »  Il Vaso di Pandora

 

 


Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Superare la paura...
 Messaggio Inviato: 05/06/2010, 20:11 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 04/06/2009
Messaggi: 841
Località: Tenerife
Voglio raccontarvi un’esperienza insolita (per me) ed “apparentemente” banale che ho vissuto, ma che poi si è rivelata molto interessante e mi ha dato parecchio da riflettere.
Ho partecipato ad un incontro di meditazione con un gruppo di persone che non conoscevo, tranne l’insegnante. Abbiamo fatto un po’ di meditazione e fin qui tutto normale, niente di nuovo. Poi l’insegnante ci ha fatto fare un gioco strano che a me inizialmente è sembrato una gran stupidaggine senza senso, mi è venuta persino la tentazione di andarmene, inoltre mi sentivo un po’ a disagio perché non conoscevo nessuno, ma poi ne ho capito il significato e mi sono prestata al gioco abbandonando la mia diffidenza.
Tre partecipanti alla volta per turno erano bendati e gli altri non bendati dovevano accompagnarli tenendoli per mano o a braccetto, farli girare per il locale (una palestra), farli ballare al ritmo di una rilassate musica cinese e scambiarseli tra loro. Insomma i bendati passavano di mano in mano, senza sapere di chi fossero le mani, perdendo completamente la cognizione dello spazio. Nel locale c’erano alcune colonne e delle candele accese sul pavimento, e noi eravamo a piedi scalzi. Alla fine del gioco ci siamo scambiati le impressioni. Molti erano tesissimi e si notava parecchio, alcuni stringevano con due mani la mano dell’accompagnatore di turno, altri camminavano con una mano avanti per paura di sbattere contro le colonne e non sapevano dove mettere i piedi, con il terrore di pestare il fuoco. Nella peggiore delle ipotesi se la sarebbero cavata con un piccolo colpo sulla fronte o una bruciatura sul piede ma in realtà non c’era nessun pericolo perché i vedenti ovviamente facevano attenzione, nonostante tutto alcuni non si fidavano, avendo una percezione di rischio non reale ma solo mentale. Un piccolo innocuo gioco è riuscito a scatenare l’ansia in alcune persone ed a evocarne le proprie paure. Non per tutti.
L’insegnante ci ha poi spiegato che questo esercizio serve per valutare la propria capacità di rilassarsi, saper staccare la spina e fidarsi/affidarsi. Mi è venuto subito in mente l’aereo …..
Quando è stato il mio turno mi sono divertita moltissimo. Non ero mai stata bendata e devo dire che è una sensazione strana perché si perde completamente il senso dello spazio e mi sono stupita di quanto potesse essere piacevole questa sensazione e poi la musica, ideale, ha giocato un ruolo fondamentale. La maestra mi ha detto che mi ha vista super rilassata, che a volte ero io a portare gli altri e che aveva paura che andassi a sbattere contro le colonne. Quando mi ha chiesto che cosa ho provato le ho risposto che mi è sembrato di stare tra le nuvole!

Morale della storia:
A volte le cose non sono come sembrano e situazioni apparentemente banali contengono profondi significati che portano ad una maggiore conoscenza di se stessi, delle proprie paure e delle proprie risorse.
La conoscenza di se stessi non può avvenire stando seduti “a tavolino” come anche il superamento delle proprie paure, ma “vivendo”, mettendosi in gioco, sperimentando, sperimentandosi, esplorando, “buttandosi”senza farsi spaventare troppo dagli ostacoli, senza “gettare la spugna” perché non si è raggiunto subito il risultato desiderato.
Il gioco dei bendati è una gran metafora e c’entra molto con il volo, l’approccio che si ha verso il volo e verso la vita. Per superarne la paura è fondamentale riuscire a distinguere le situazioni di rischio reale da quelle percepite, soggettive. Il sapersi affidare agli altri, averne fiducia non significa essere incoscienti, recarsi ad un appuntamento al buio senza valutarne i rischi; al contrario bisogna valutare i rischi, ma quelli reali. Quelli percepiti sono solo il frutto delle nostre paure molto più antiche e per superarle ci vuole molta pazienza e determinazione, voglia di farlo e voglia, perché no, di chiedere aiuto, fidandosi di chi ci sta tendendo una mano anche se all’inizio può sembrare che questa mano non serva a molto.

Io, per chi non conosce la mia storia, sono una quasi ex paurosa che esattamente un anno fa, dopo aver letto il libro di Luca che “apparentemente” e lo dico molto tra virgolette, non aveva sortito grandi risultati, scrivevo per la prima volta sul forum per chiedere aiuto e dopo 10 giorni mi accingevo a salire sull’aereo con il cuore in gola e l’ansia a livelli insostenibili. Non potevo immaginare che sarebbe stato un volo senza paura, perché a volte niente è come sembra e quello che “sembra” inutile e senza importanza nasconde invece grandi sorprese. Quello che si semina prima o poi da i suoi frutti quando è il momento giusto.
Quel volo (che ricordo con affetto) è stato l’inizio di un grande viaggio che ho intrapreso, pieno di ostacoli, passi avanti e passi indietro, momenti di sconforto e di grande euforia, ricadute e rialzate ma senza mai perdere di vista la meta. Le parole di Luca mi hanno accompagnato durante quel volo e in quelli successivi come anche le parole delle persone fantastiche di questo forum che mi hanno aiutata nel mio “viaggio”, sì, perché superare la paura è un grande viaggio all’interno di se stessi.

Questo post è rivolto a tutti i paurosi, a coloro che hanno deciso di intraprendere questo percorso di “guarigione” dalla fobia di volare, a chi è all’inizio del percorso, a chi è a metà del cammino o quasi alla fine ma soprattutto a coloro che hanno deciso invece di “gettare la spugna” , che si sono dati per vinti, perché si sono scoraggiati, poiché il cammino non è facile e nemmeno breve.
A loro voglio dire “non mollate”, vincere questa paura non significa solo poter andare dove si vuole e non pensiate che nella peggiore delle ipotesi basti non salire più sull’aereo per risolvere il problema.
Salire su un aereo non è solo salire su un aereo: superarne la paura ci permette di continuare ad esplorare quante risorse sconosciute questo traguardo può celare, e scoprire di quante risorse sconosciute eravamo in possesso senza mai saperlo.

:ciao:

_________________
Paola


"Abbiamo in noi tutte le risorse necessarie (in veritá ne abbiamo molte di più ...) per volare serenamente e apprezzare il piacere di volare."
Fearless Flyer


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Superare la paura...
 Messaggio Inviato: 05/06/2010, 21:14 
VSP Supporter
VSP Supporter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 05/04/2008
Messaggi: 4478
Località: 45°35' N 9°16' E
Età: 53
Chapeau bas Paola! :ok: :clap:

_________________
andrea

Ayo Gorkhali! - Forza paris!

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


People don't make trips. Trips make people
John Steinbeck


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)




Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Superare la paura...
 Messaggio Inviato: 05/06/2010, 21:38 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 17/03/2008
Messaggi: 9439
Età: 56
:clap: :clap: :clap: :clap: :clap:

E soprattutto :grazie: per aver voluto condividere la tua storia e le tue emozioni! :omaggio:

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Superare la paura...
 Messaggio Inviato: 06/06/2010, 11:09 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 17/04/2010
Messaggi: 719
Località: prov Lecco
Età: 33
Paola...quanto sono preziose queste tue riflessioni!! grazie infinite per averle condivise :grazie: :omaggio:
Ho vissuto quest'anno a yoga (frequento questa scuola da 8 mesi) un pomeriggio simile al tuo, abbiamo fatto un incontro di musicoterapia, quel giorno in particolare era dedicato al "prendersi cura e al lasciarsi andare"...abbiamo fatto un gioco in particolare con gli occhi chiusi quasi simile al tuo (senza colonne o fuochi!) e poi scambiato le impressioni...alcuni erano sereni ed hanno espresso una nota positiva su ciò che han provato ad affidarsi all'altro...altri invece hanno esposto la loro difficoltà a fidarsi dell'altro e lasciarsi andare alle sue cure. Io ero una di quelle...cosa mi bloccava dal rilassarmi? la paura che l'altro potesse "farmi qualcosa" di brutto (che ne so, andare a sbattere contro il muro, o contro la pedana dentro la sala, o magari anche il solo fatto di accarezzarmi il corpo mi dava una sensazione di fastidio-anche se eravamo tutte donne!)...purtroppo queste sensazioni è difficile raccontarle con le parole, quindi mi trovo abbastanza in difficoltà a parlarne...però Paola, sono d'accordo con te che tutto sta nel capire la percezione del rischio.

La similitudine col volo è proprio calzante...
Una persona che tende a lasciarsi andare, ad esplorare e sperimentare ha meno difficoltà, nel volo come nella vita come hai detto tu...
Chi invece per "natura" non si fida degli altri ha molti problemi: parlo della mia esperienza...ho una mamma che, ansiosa, sta sempre nel suo guscio e non sperimenta mai, se non in compagnia di mio papà, che conoscendola, non le fa fare troppo, ma il giusto per lei...essendo lei casalinga ho vissuto -e vivo tuttora- con lei praticamente sempre, acquisendo nel tempo l'ansia che ho e questa "paura del nuovo" che mi blocca spesso in molte cose, in primis per il lavoro. Con questo non voglio colpevolizzarla, anzi...però è la verità. Se fossi stata sempre con mio padre (che "si butta" nelle cose)a quest'ora ero in giro per il mondo e non avrei nessun problema a prenotare un volo per NY dove abitano i miei cugini, forse.
Non solo...le batoste ricevute durante gli anni da amici, fidanzati, compagni di università ecc. mi hanno reso cinica, "chi fa da sè fa per tre!"
E' vero non tutti siamo uguali, le batoste nella vita ci sono sempre e uno potrebbe dire "anche io ho tante difficoltà ma lotto e vado avanti!!"...è facile parlare per gli altri, ma soprattutto è facile giudicare. Ognuno è diverso dall'altro, ed ognuno ha i suoi percorsi di vita.
Per quanto mi riguarda è proprio un periodo che mi sto stufando di controllare sempre...vorrei far un po' di più "la comodina", anche perchè mi rendo proprio conto che non posso controllare tutto e "sapere tutto", devo per forza nella vita affidarmi, e questa mentalità cinica non me lo permette, anzi, mi fa agitare ancora di più perchè non potendo controllare mi sento "in gabbia"...questa voglia di accomodarmi la reputo un segno di cambiamento positivo :).

Le tue parole Paola mi stanno aiutando ancora di più a riflettere sul mio percorso di vita...imparare a salire su un aereo tranquilli e sereni è solo l'inizio di un cammino interiore.
Grazie davvero per le tue parole :omaggio:

Buona domenica

_________________
Alessandra ॐ

«E' normale che esista la paura, in ogni uomo, l'importante è che sia accompagnata dal coraggio. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti.» Paolo Borsellino


<<Le cose non cambiano finchè non cambi il modo di guardarle>> Laura Pausini

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Superare la paura...
 Messaggio Inviato: 07/06/2010, 22:47 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 04/06/2009
Messaggi: 841
Località: Tenerife
AleMeditation84 ha scritto:

Le tue parole Paola mi stanno aiutando ancora di più a riflettere sul mio percorso di vita...imparare a salire su un aereo tranquilli e sereni è solo l'inizio di un cammino interiore.

Questo mi fa molto piacere! :omaggio:

Non credo che tu sia cinica perché non ti fidi troppo degli altri e tendi a controllare tutto. E capisco che la tua voglia di “accomodarti” la consideri un segno di cambiamento positivo, pero …non ti “accomodare” troppo! Nel senso che una cosa è fidarsi e l’altra accomodarsi, far sì che gli altri pensino e provvedano per noi. Questo va bene quando si sale sull’aereo e in tante altre situazioni ma non in tutte.
Fidarsi non significa perdere la propria indipendenza, parlo in senso generale.
Perché poi si passa da un estremo all’altro, insomma dalla padella alla brace, come è successo a me molto tempo fa. Da una condizione di “chi fa per se fa per tre” totale sono passata ad un “accomodamento” totale, e mi è persino venuta la paura di volare :mrgreen: !
Quindi, è giusto che tu impari a fidarti e a smettere di controllare sempre tutto, anzi è fondamentale, però stai solo attenta a non perdere la tua indipendenza, delegando troppo agli altri quello che invece potresti fare tu (non è detto comunque che sia il tuo caso, per intenderci). :omaggio:

_________________
Paola


"Abbiamo in noi tutte le risorse necessarie (in veritá ne abbiamo molte di più ...) per volare serenamente e apprezzare il piacere di volare."
Fearless Flyer


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Superare la paura...
 Messaggio Inviato: 08/06/2010, 13:41 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 18/04/2008
Messaggi: 820
Località: provincia di Brescia
Che esperienza costruttiva!
Grazie per aver condiviso, Paola.
:omaggio:

_________________
Joker

Poi se la gente lo sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita e ti piace lasciarti ascoltare (da E.L. Masters, Fabrizio De André)

..la vie marin passe sans bruit, comme autrefois toute en secousse. Quelque fois c'est la houle et le roulis, et quelque fois la vague est douce... (C. Bruni)

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Superare la paura...
 Messaggio Inviato: 08/06/2010, 15:05 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 17/04/2010
Messaggi: 719
Località: prov Lecco
Età: 33
paola ha scritto:
Quindi, è giusto che tu impari a fidarti e a smettere di controllare sempre tutto, anzi è fondamentale, però stai solo attenta a non perdere la tua indipendenza, delegando troppo agli altri quello che invece potresti fare tu


in effetti non avevo proprio pensato a questa conseguenza... :?
rifletterò anche su quest'ultimo tuo consiglio :grazie:

_________________
Alessandra ॐ

«E' normale che esista la paura, in ogni uomo, l'importante è che sia accompagnata dal coraggio. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti.» Paolo Borsellino


<<Le cose non cambiano finchè non cambi il modo di guardarle>> Laura Pausini

Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Superare la paura...
 Messaggio Inviato: 08/06/2010, 18:06 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 21/06/2008
Messaggi: 1468
Località: Milano
Età: 41
che bel racconto Paola e grazie per aver condiviso i tuoi pensieri e i tuoi sentimenti! :omaggio:
stampo e porto con me ;)

_________________
La vita è in continuo movimento come l'aria in cui si muove l'aereo.

Tra vent'anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma delle cose che non avete ancora fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vele. Esplorate, Sognate, Scoprite
(Mark Twain)

L'importante è non perdere mai di vista il punto in cui si è arrivati per guardare oltre e volare lontano (la mia amica Chiara)


Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.(Haruki Murakami)


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Superare la paura...
 Messaggio Inviato: 08/06/2010, 20:07 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Donna
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 6532
Località: Cagliari
:grazie: Paola. Le tue riflessioni sono segno di grande crescita :yes:

_________________
LauraImmagine

La paura di volare è nella testa, non sull'aereo”
Fearless Flyer


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Superare la paura...
 Messaggio Inviato: 16/04/2014, 0:10 
Community Member
Community Member
Non connesso
Non indicato
Iscritto il: 12/04/2014
Messaggi: 7
Questo post è vecchissimo, ma io sono nuova e leggo volentieri.

Grazie Paola di aver condiviso tutto questo. Tra 5 ore salirò per la prima volta dopo 13 anni su un aereo, e con tantissima paura addosso. Mi hai lasciato dentro però, la voglia di fare e di lanciarmi più che mai all'interno della vota.

Grazie.


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Indice  »  Volare senza paura - Fondata da Luca Evangelisti  »  Il Vaso di Pandora


 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: