Login   Iscriviti    Portale ilVolo.it    Indice Forum    Aerofan.it PhotoGallery    Cerca    FAQ    Regolamento

Il meteo su Washington

AVIATION TOP 100 - www.avitop.com Avitop.com

Indice  »  Historical and Military Aviation Area  »  Aviation History and Warbirds

 

 


Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 16/10/2015, 20:35 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14746
Località: Dubai U.A.E:
Età: 58
Buone notizie per gli appassionati di aerei storici italiani. Il FIAT G59 dell'italo-australiano Zuccoli è stato finalmente venduto ad un collezionista tedesco ed è stato riportato in Europa.
Il velivolo è stato trasportato presso la Meier Motor dove verra ricondizionato al volo. Non si conosce al momento se anche questo aeroplano verrà anch'esso trasformato in G-55 come già alla Maier Motor stanno facendo su un altro esemplare di G-59 di propietà di Jerry Yagen.

Qualche foto dell'evento:-

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 17/10/2015, 11:13 
ilVolo.it Crew
ilVolo.it Crew
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 17/03/2008
Messaggi: 15304
Località: Somewhere in Sardinia Island...
Età: 36
L'eventuale a scelta di convertirlo a G-55 è legata solo ad esigenze estetiche?

_________________
Carlo - miamivice@ilvolo.it

Immagine
Immagine

E' arrivata Spotters Magazine, la prima rivista italiana di fotografia aeronautica!

Immagine

My Airliners.net photos - My JetPhotos.Net photos


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 17/10/2015, 16:19 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3525
Età: 40
MiamiVice ha scritto:
L'eventuale a scelta di convertirlo a G-55 è legata solo ad esigenze estetiche?


Non solo... storiche e tecniche! Amo il merlin, ma il DB su quell'aereo è tutt'altra cosa! Speriamo.

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 25/10/2015, 18:43 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 22/08/2008
Messaggi: 6338
Località: Est di Greenwich,Nord dell'Equatore
Età: 26
Perdonatemi,non sono specializzato in aerei storici...ma,se ce ne fossero di recuperabili,perchè nessuno si interessa mai a un MC202 o 205? :roll:

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 25/10/2015, 19:11 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3525
Età: 40
Quello che permette a paesi come gli USA (per fare un esempio lampante, ma non solo) abbondanti restauri di aerei storici è la presenza di:

1 - impreditori facoltosi, che possono permettersi di spendere cifre di questo tipo. Da noi poca roba. Imprenditori con le pezze al c... che vivono con capitali altrui, spesso arricchiti o non dico cosa. Nostrani ne ho visti davvero pochi. Poca roba e in un paese di espedienti, il "successo sul lavoro" anche economico, vira in direzioni diverse.
2 - imprenditori facoltosi, che oltre al portafoglio, hanno anche una cultura aeronautica. Da noi c'è solo cialtroneria, voglia di sentirsi appartenenti a qualcosa visto come elitario ed esclusivo, ma quindi non vissuto come passione. Figuriamoci storica.
3 - presenza di aziende che ricostruiscono da zero un warbird, ristampando in fonderia (anche con l'utilizzo di tecniche moderne) centine, longheroni e componentistica per l'assemblamento di un aereo storico. Ovviamente la mancanza di "mercato" da noi fa sì che un'azienda simile non possa vivere.
4 - presenza di personale specializzato nel recupero di cellule vecchie. In questo paese si sta facendo di tutto per distruggere quello che ha fino ad oggi tenuto in piedi l'Italia, ovvero il manifatturiero, soprattutto metallurgico. In altri paesi ci sono giovani che hanno portato avanti tradizioni di restauro dai nonni e dai padri, da noi poca roba. Una volta andati gli anziani da noi, ciaopeppa.
5 - Questione politico-sociale. Da noi se pensi agli aerei, specie a Macchi, Reggiane o Fiat di quell'epoca, sei un fascista, e quindi meriti l'inquisizione. Punto.
6 - La presenza di documentazione florida negli archivi, che da noi è ormai relegata a poche carte ingiallite dal contenuto spesso contrastante. Le aziende di certo non hanno voglia di perdere tempo ad aiutare chi non fa loro guadagnare qualcosa, salvo poi mettersi in foto di rito quando qualcuno ci riesce da solo (come il caso Catellani insegna).
7 - Presenza di sistema burocratico più snello, che consente più agevolmente la certificazione e l'immatricolazione di aerei sperimentali e storici. Da noi c'è il cinema.

Ci sarebbe molto altro, ma non ho voglia di esprimere ulteriore veleno.

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 25/10/2015, 19:43 
IT Support & Ops
IT Support & Ops
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 4099
Località: Winterthur (ZH)
Età: 47
Basta leggere qualsiasi rivista di aviazione estera (AOPA Pilot, p.es.) per capire la differenza fra Italia ed altre nazioni europee, per non parlare sempre e solo degli USA,in tema di cultura aeronautica e vivacita' della stessa.

_________________
Cordiali saluti/Best regards/Mit freundliche Grüßen,
andrea
Software Sorcery Specialist


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 25/10/2015, 20:05 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14746
Località: Dubai U.A.E:
Età: 58
Personalmente , da grande appassionato di aviazione storica non posso che condividere la sintetica analisi scritta da Diego. Purtroppo siamo un paese che non ama la propria storia e di conseguenza non ha la memoria storica e la cultura per comprendere come la preservazione di qualunque reperto o manufatto industiale ha lo stesso valore di un mosaico o di un capitello in termini di valenza e testimonianza. Del resto basta guardare come teniamo i nostri siti archeologici ( Pompei , per esempio !) per comprendere quanto stiamo attenti a preservare la nostra storia !

In ogni caso , io seguo volentieri quello che in altri paesi succede e mi piace vedere come la preservazione e dei velivoli storici sia diventata un bellissimo business per qualcuno. Maier Motor credo ne sia l'esempio più clamoroso.

Le tedesche Alpha Flight e Maier Motors sono un punto di riferimento per chi vuole affrontare un restauro volante di un warbird. Quello che rende assolutamente uniche queste due aziende sono la capacità di affrondare da zero la completa ricostruzione di velivoli unici e complessi in termini di disponibilità di ricambi e documentazione tecnica.

Altro particolare molto interessante risulta la completa certificazione delle macchine attraverso l'autorità tedesca e la FAA americana.

Inoltre , per chi ritiene che una azienda del genere possa impiegare solo personale pensionato o anziano, visionando le foto si nota con immenso piacere che quasi tutti i tecnici sono giovani ed entusiasti di quello che fanno ! Un pò di invidia a me rimane quando confronto le realta come quelle di Maier Motors con la realtà primordiale che esiste nel nostro paese.

...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 26/10/2015, 10:50 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 26/12/2009
Messaggi: 1520
Località: Da Mediolanum a ... lassù dove il cielo è più blu ....
Età: 61
ddaquila ha scritto:
Quello che permette a paesi come gli USA (per fare un esempio lampante, ma non solo) abbondanti restauri di aerei storici è la presenza di:

1 - impreditori facoltosi, che possono permettersi di spendere cifre di questo tipo. Da noi poca roba. Imprenditori con le pezze al c... che vivono con capitali altrui, spesso arricchiti o non dico cosa. Nostrani ne ho visti davvero pochi. Poca roba e in un paese di espedienti, il "successo sul lavoro" anche economico, vira in direzioni diverse.
2 - imprenditori facoltosi, che oltre al portafoglio, hanno anche una cultura aeronautica. Da noi c'è solo cialtroneria, voglia di sentirsi appartenenti a qualcosa visto come elitario ed esclusivo, ma quindi non vissuto come passione. Figuriamoci storica.
3 - presenza di aziende che ricostruiscono da zero un warbird, ristampando in fonderia (anche con l'utilizzo di tecniche moderne) centine, longheroni e componentistica per l'assemblamento di un aereo storico. Ovviamente la mancanza di "mercato" da noi fa sì che un'azienda simile non possa vivere.
4 - presenza di personale specializzato nel recupero di cellule vecchie. In questo paese si sta facendo di tutto per distruggere quello che ha fino ad oggi tenuto in piedi l'Italia, ovvero il manifatturiero, soprattutto metallurgico. In altri paesi ci sono giovani che hanno portato avanti tradizioni di restauro dai nonni e dai padri, da noi poca roba. Una volta andati gli anziani da noi, ciaopeppa.
5 - Questione politico-sociale. Da noi se pensi agli aerei, specie a Macchi, Reggiane o Fiat di quell'epoca, sei un fascista, e quindi meriti l'inquisizione. Punto.
6 - La presenza di documentazione florida negli archivi, che da noi è ormai relegata a poche carte ingiallite dal contenuto spesso contrastante. Le aziende di certo non hanno voglia di perdere tempo ad aiutare chi non fa loro guadagnare qualcosa, salvo poi mettersi in foto di rito quando qualcuno ci riesce da solo (come il caso Catellani insegna).
7 - Presenza di sistema burocratico più snello, che consente più agevolmente la certificazione e l'immatricolazione di aerei sperimentali e storici. Da noi c'è il cinema.

Ci sarebbe molto altro, ma non ho voglia di esprimere ulteriore veleno.


Caro Diego, sottoscrivo totalmente....
:clap: :clap: :clap:

_________________
"We choose to go to the moon. We choose to go to the moon in this decade and do the other things, not because they are easy, but because they are hard, because that goal will serve to organize and measure the best of our energies and skills, because that challenge is one that we are willing to accept, one we are unwilling to postpone, and one which we intend to win, and the others, too"
John F. Kennedy Rice University, Houston September 12, 1962


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 26/10/2015, 10:52 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 26/12/2009
Messaggi: 1520
Località: Da Mediolanum a ... lassù dove il cielo è più blu ....
Età: 61
Snap-On ha scritto:
Personalmente , da grande appassionato di aviazione storica non posso che condividere la sintetica analisi scritta da Diego. Purtroppo siamo un paese che non ama la propria storia e di conseguenza non ha la memoria storica e la cultura per comprendere come la preservazione di qualunque reperto o manufatto industiale ha lo stesso valore di un mosaico o di un capitello in termini di valenza e testimonianza. Del resto basta guardare come teniamo i nostri siti archeologici ( Pompei , per esempio !) per comprendere quanto stiamo attenti a preservare la nostra storia !

In ogni caso , io seguo volentieri quello che in altri paesi succede e mi piace vedere come la preservazione e dei velivoli storici sia diventata un bellissimo business per qualcuno. Maier Motor credo ne sia l'esempio più clamoroso.

Le tedesche Alpha Flight e Maier Motors sono un punto di riferimento per chi vuole affrontare un restauro volante di un warbird. Quello che rende assolutamente uniche queste due aziende sono la capacità di affrondare da zero la completa ricostruzione di velivoli unici e complessi in termini di disponibilità di ricambi e documentazione tecnica.

Altro particolare molto interessante risulta la completa certificazione delle macchine attraverso l'autorità tedesca e la FAA americana.

Inoltre , per chi ritiene che una azienda del genere possa impiegare solo personale pensionato o anziano, visionando le foto si nota con immenso piacere che quasi tutti i tecnici sono giovani ed entusiasti di quello che fanno ! Un pò di invidia a me rimane quando confronto le realta come quelle di Maier Motors con la realtà primordiale che esiste nel nostro paese.

...

Steve


Hai ragione, un altro esempio potrebbe essere il culto "vintage" in terra britannica, quello che fa parte della loro storia e cultura motoristica (aerei, auto, moto...) viene tutelato e valorizzato, creando lavoro ed un indotto produttivo e storico di alta qualità. In questo sito abbiamo visto tanti splendidi esempi

_________________
"We choose to go to the moon. We choose to go to the moon in this decade and do the other things, not because they are easy, but because they are hard, because that goal will serve to organize and measure the best of our energies and skills, because that challenge is one that we are willing to accept, one we are unwilling to postpone, and one which we intend to win, and the others, too"
John F. Kennedy Rice University, Houston September 12, 1962


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 26/10/2015, 17:28 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 22/08/2008
Messaggi: 6338
Località: Est di Greenwich,Nord dell'Equatore
Età: 26
Come non condividere!

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 27/10/2015, 12:01 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14746
Località: Dubai U.A.E:
Età: 58
Cita:
Hai ragione, un altro esempio potrebbe essere il culto "vintage" in terra britannica, quello che fa parte della loro storia e cultura motoristica (aerei, auto, moto...) viene tutelato e valorizzato, creando lavoro ed un indotto produttivo e storico di alta qualità. In questo sito abbiamo visto tanti splendidi esempi


Il concetto di vintage cambia moltissimo in terra italica in quanto viene tradotto come "ferrivecchi" o " robivecchio" e questo gia' degrada moltissimo il valore del reperto.

Ribadisco che alla base deve esserci una cultura mentale , non solo aeronautica, che permetta di apprezzaree valorizzare qualunque cosa che ricorda la nostra storia. ma questo non e' possibile per diverse ragioni, anche politiche.

Posso solo immaginare che in un mondo globalizzato possa esserci piu' spazio per operazioni di nicchia che comprendano la ricostruzione ex-novo di aerei del passato.

L'esempio di Meier Motors nel ricostruire sulla base dei disegni originali degli esemplari di FW190 o di quella azienda californiana che realizza repliche volanti del Me262, dimostrano che questo tipo di operazioni hanno un discreto successo commerciale e permettono di soddisfare le richieste di fortunati e facoltosi collezionisti.

Lo stesso Zanardo in Italia si e' cimentato con la replica volante del Caproni Ca3 dimostrando che anche nel nostro paese si possono superare le difficolta' burocratiche e la prevenzione verso tutto quello che e' " novita' ".

Sarebbe molto bello che qualcuno decidesse di realizzare una replica volante dell'SM79 Sparviero o provare ad ingegnerizzare con le moderne tecniche la realizzazione di un caccia a pistoni della Macchi !

...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 01/10/2016, 18:46 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14746
Località: Dubai U.A.E:
Età: 58
Un nuovo aggiornamento riguardo il restauro di questo FIAT G-59 presso la Maier Motors.

Le foto sono molto esarienti. Un grande lavoro di recupero e di aggiornamneto, comprendente anche la ricostruzione di molte parte strutturali.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

...

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 01/10/2016, 19:09 
Civil & military Supplier/Tech
Civil & military Supplier/Tech
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 03/05/2008
Messaggi: 3342
Età: 57
che lavorone ragazzi!

_________________
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio è obbligatorio!

Immagine Immagine Immagine
What goes up, must come down.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 01/10/2016, 20:20 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 14/01/2011
Messaggi: 1993
Località: Cesena
Età: 42
Complimenti!!!

_________________
Flanch

Old Warriors never die.

Colui che si pone nel gradino più alto dell'autorealizzazione è il Guerriero, che è tanto forte da non inchinarsi mai davanti a nessuno e tanto umile da non permettere a nessuno di inchinarsi davanti a lui.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 02/10/2016, 18:16 
IT Support & Ops
IT Support & Ops
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 01/04/2008
Messaggi: 4099
Località: Winterthur (ZH)
Età: 47
Lavoro eccezionale.

:clap:

_________________
Cordiali saluti/Best regards/Mit freundliche Grüßen,
andrea
Software Sorcery Specialist


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 07/10/2016, 18:22 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 22/08/2008
Messaggi: 6338
Località: Est di Greenwich,Nord dell'Equatore
Età: 26
Che lavoro! Incredibile!

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 27/11/2017, 19:14 
A&P Troubleshooter
A&P Troubleshooter
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 20/03/2008
Messaggi: 14746
Località: Dubai U.A.E:
Età: 58
Il Fiat G59 registrato D-FIAT ha effettuato il primo volo officina la settimana scorsa.

Ricordo che il G59 era di propietà dell'italo-australiano Zuccoli ed era stato venduto tre anni fa ad un collezionista tedesco che lo ha riportato in Europa.

Il velivolo è stato completamente ricondizionato presso la Meier Motor che ne ha curato anche la completa revisione del motore.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

....

Steve

_________________
Noi volatori stanchi
Senza pista d'atterraggio
Che per inerzia o per fortuna
Ci troviamo sempre in viaggio ......


Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 28/11/2017, 19:45 
Civil & military Supplier/Tech
Civil & military Supplier/Tech
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 03/05/2008
Messaggi: 3342
Età: 57
Grande notizia!

_________________
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio è obbligatorio!

Immagine Immagine Immagine
What goes up, must come down.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 30/11/2017, 20:46 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 14/01/2011
Messaggi: 1993
Località: Cesena
Età: 42
:clap: :clap: :clap: :clap:

_________________
Flanch

Old Warriors never die.

Colui che si pone nel gradino più alto dell'autorealizzazione è il Guerriero, che è tanto forte da non inchinarsi mai davanti a nessuno e tanto umile da non permettere a nessuno di inchinarsi davanti a lui.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 02/12/2017, 22:57 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3525
Età: 40
Che meraviglia!!! Mi piacerebbe vederlo volare. :clap: :clap: :clap:

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 04/12/2017, 15:06 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 22/08/2008
Messaggi: 6338
Località: Est di Greenwich,Nord dell'Equatore
Età: 26
:clap: :clap: :clap:

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 08/12/2017, 15:40 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 26/12/2009
Messaggi: 1520
Località: Da Mediolanum a ... lassù dove il cielo è più blu ....
Età: 61
Fantastico
che spettacolo

_________________
"We choose to go to the moon. We choose to go to the moon in this decade and do the other things, not because they are easy, but because they are hard, because that goal will serve to organize and measure the best of our energies and skills, because that challenge is one that we are willing to accept, one we are unwilling to postpone, and one which we intend to win, and the others, too"
John F. Kennedy Rice University, Houston September 12, 1962


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 08/12/2017, 21:13 
Military Maintenance Technician
Military Maintenance Technician
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 15/01/2010
Messaggi: 820
Età: 50
Bellissimo!! :ok:

Greg

_________________
L'importante è non smettere di fare domande. Albert Einstein


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un altro G-59 in Europa ( Meier Motors)
 Messaggio Inviato: 08/12/2017, 23:09 
Community Member
Community Member
Avatar utente
Non connesso
Uomo
Iscritto il: 04/04/2008
Messaggi: 3525
Età: 40
Sempre su Meier Motors, articolo per il progetto di trasformare un G.59 in un G.55 con DB605.
Era il progetto di cui ci parlavi tempo fa Steve?

http://www.meiermotors.com/index.php/pr...imitstart=

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ] 

Indice  »  Historical and Military Aviation Area  »  Aviation History and Warbirds


 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: